AFGHANISTAN. Kabul chiede a Islamabad di riaprire i confini

51

L’Afghanistan ha usato il vertice regionale Eco per chiedere al Pakistan di riaprire i valichi di frontiera tra i due paesi, dicendo che le barriere su commercio, transito e la circolazione delle persone rendono inefficaci i dichiarati obiettivi di promuovere la cooperazione economica tra le nazioni partecipanti.

Islamabad, che ha ospitato il vertice Eco, Organizzazione per la Cooperazione Economica due settimane fa, ha tutto il confine dopo i recenti attacchi terroristici provenienti dal suolo afgano.

Il primo ministro pakistano Nawaz Sharif ha presieduto la riunione in cui erano presenti anche i presidenti di Iran e Turchia, e di diversi stati dell’Asia centrale, riporta VoA.

L’ambasciatore dell’Afghanistan in Pakistan, Hazrat Omer Zakhilwal, che ha rappresentato il suo governo alla conferenza, ha sottolineato la necessità di separare l’economia dalla politica per promuovere la missione Eco della connettività regionale per la prosperità economica dell’area.

«I valichi di frontiera con il Pakistan sono chiusi da circa due settimane, causando enormi disagi alla gente comune e danni ai commercianti su entrambi i lati. Non possiamo essere per la connettività regionale, se allo stesso tempo continuiamo a creare ostacoli al commercio, al transito e alla circolazione delle persone tra di noi», ha detto Zakhilwal, inviato speciale del presidente afghano Ashraf Ghani.

«Onorevole primo Ministro della Repubblica islamica del Pakistan, nello spirito del vertice di oggi (…) sarà il messaggio giusto se vostra eccellenza ordinerà l’apertura dei valichi commerciali e di transito tra i nostri due paesi fratelli, Pakistan e Afghanistan», ha aggiunto Zakhilwal.

Kabul, infatti, respinge le accuse che i militanti anti-Pakistan stiano utilizzando il suolo afghano per preparare attacchi nel paese confinante.

Il governo afghano, a sua volta ha ribadito le accuse a Islamabad di fornire rifugi ai leader dei talebani che operano in Afghanistan, accusa che Islamabad nega definendola priva di fondamento.

Le accuse reciproca di aiutare il terrorismo hanno impedito ai due vicini di impegnarsi in colloqui ufficiali per allentare le tensioni.

Tommaso dal Passo