Yemen: giustiziata spia Usa

58

YEMEN – Sana’a 06/03/2014. I militanti di Al – Qaeda nello Yemen hanno giustiziato un loro membro, accusato di spionaggio per gli Stati Uniti.

Riportano la notizia fonti della sicurezza yemenita. L’uomo sarebbe stato giustiziato da un plotone di esecuzione e il suo corpo esposto in uno stadio di calcio nei pressi di Shahr, nella provincia sud-orientale di Hadramawt, roccaforte di Al – Qaeda. Quando la polizia è arrivata sul posto, l’uomo aveva addosso la bandiera, bianca e nera di Al – Qaeda, con uno striscione: «Una spia degli Stati Uniti nella penisola arabica», riporta Zawya il 6 marzo.
È stata ritrovato anche un documento in cui Aqap minaccia di giustiziare «qualsiasi intruso che si infiltri tra i musulmani, mettendo microspie sui loro veicoli e i loro convogli per farli uccidere in cambio di qualche dirham (…) Queste spie sono gli strumenti conci i crociati degli Usa ci trovano».
Le forze armate Usa utilizzano droni sui cieli dello Yemen a sostegno della campagna di Sana’a contro Al -Qaeda; in questa maniera hanno ucciso numerosi militanti in una campagna di attacchi fortemente intensificata nel corso del 2013.