ISIS sui giornali turchi

50

TURCHIA – Ankara 26/09/2014. Lo Stato Islamico è sempre presente nei principali giornali turchi.

Secondo il quotidiano Sabah del 26 settembre, studiosi  islamici provenienti da 126 paesi si sono rivolti al leader dello “Stato islamico”, Abu Bakr al-Baghdadi affermando che il “Califfato” da lui proclamato non riflette l’essenza dell’Islam. Gli studiosi hanno anche detto che l’annuncio del Califfato senza il consenso generale dei musulmani non rispetta le leggi dell’Islam, secondo la Sharia. Sempre il 26 settembre, l’Hurriyet Daily News, riporta che la polizia malese afferma di aver arrestato tre musulmani sospettati di voler andare in Siria per unirsi allo Stato islamico. Il capo dell’unità antiterrorismo della polizia, Ayob Khan Mydin Pitchay, ha annunciato che i tre sono stati arrestati il 25 settembre presso l’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur in attesa di un volo per la Turchia in rotta verso la Siria. I tre, un architetto, un tecnico, entrambi di 26 anni, e un commesso di 46, reclutati attraverso Facebook e altri social media, erano in contatto con i malesi che combattono in Siria. Ayob Khan ha detto che i tre sono stati arrestati grazie  al Security Offenses Act, che consente una detenzione preventiva fino a 28 giorni trascorsi i quali gli arrestati devono essere portati in tribunale.