Il risveglio delle cellule dormienti

55

USA -Washington. 06/09/14. In una intervista alla CNN un dissidente di IS, e in diversi video-messaggi di IS, viene detto che in risposta ai raid aerei degli USA nei confronti dello Stato Islamico verranno attivate le cellule terroristiche in occidente.

In modo particolare negli USA e in Europa. «I combattenti nelle file dell’organizzazione, che appartengono ai paesi occidentali considerano i loro paesi di origine infedeli». Commentando la decapitazione di due giornalisti americani il dissidente, ha detto che «gli estremisti potrebbero aver voluto fare in modo di dimostrare che è possibile per un uomo di europeo o qualcuno da Ovest a uccidere gli americani». «Il primo e principale obiettivo dell’organizzazione è quello di stabilire uno stato islamico che attraversa il mondo arabo, e poi andiamo in altri paesi».
Secondo la CNN l’uomo ha lasciato l’organizzazione “Stato Islamico” due settimane fa, ma adotta ancora la dottrina della regolamentazione militante. Era tra gli estremisti che hanno postato i due video dei due giornalisti americani decapitati rapiti in Siria, ovvero James Foley e Stephen Sutlov.
Il portavoce del Pentagono ha detto che il numero di combattenti americani nel ranghi di IS è di circa 100 combattenti. Mentre centinaia di combattenti dell’organizzazione terroristica sono arrivati anche da paesi europei come Gran Bretagna, Francia, Germania e Belgio, e consapevole di questi paesi per il ritorno di queste persone e la possibilità di effettuare operazioni terroristiche. Mentre video di IS chiedono ai giovani di tutto il mondo di unirsi alal Jihad e di intervenire contro gli infedeli di tutto il mondo.