Brasile, 26 miliardi di dollari per costruire porti

55

BRASILE – Rio de Janeiro. Finalmente è stato quantificato l’importo degli investimenti sui porti brasiliani. Il governo brasiliano ha annunciato il programma di investimenti per i porti del Paese, con un obiettivo prioritario in materia di incentivi per il settore privato, per un totale di 54,2 miliardi real (26 miliardi di dollari) che saranno attuate nei prossimi cinque anni – 15 miliardi di real in più del previsto.

I programmi includono nuovi investimenti, leasing e terminali privati, noti come TUPs. Ministro Leonidas Cristino, del Segretario Speciale Porti, ha anche dato i dettagli di una nuova struttura organizzativa per i porti, la creazione di nuove autorità portuali e commissioni che vedranno il governo mantenere una presa più salda sulle attività dei porti, ma con l’obiettivo di ridurre la burocrazia e aumentare la flessibilità: «Con questo nuovo obiettivo, siamo convinti che il settore portuale aumenterà la sua capacità di svolgere il proprio ruolo nello sviluppo e nella crescita dell’economia brasiliana in modo sostenibile», ha detto ai giornalisti Cristino.