Sonatrach in cerca di identità

103

ALGERIA – Algeri. 29/07/14. Il giornale algerino ematindz.net ha pubblicato un commento sul cambio della guardia in Sonatrach.

Abdelhamid Zerguine ex amministratore delegato è stato licenziato il 27 luglio al suo posto, ora, il suo vice Said Sahnoune. Sonatrach in questi ultimi anni ha cambiato spesso gli amministratori delegati e sempre con la stessa motivazione: il cattivo andamento dei conti. «La sostituzione è stata decisa ad un livello molto» si legge sulla testata. A volere la sua testa a quanto pare il presidente dell’Algeria, Abdelaziz Bouteflika, su suggerimento del ministro per l’energia Youssef Yousfi. Il governo è preoccupato per la bilancia dei pagamenti destinati ad peggiorare tra 2016/2020. Non solo, l’azienda negli ultimi tre anni ha pagato lo scotto di inchieste a suo carico a livello trasnazionale, e ancora il sequestro e l’omicidio dei dipendenti nell’impianto di gas. Sonatrach ha un bilancio annuale di circa 60 miliardi dollari, e rappresenta il 60 per cento del bilancio dello Stato algerino. Ma l’Algeria, a quanto pare, non è immune dalla crisi economica. Crisi che ha colpito anche il settore petrolifero, negli ultimi tempi si osserva una riduzione del prezzo del petrolio che pone Algeri fuori mercato. Secondo la testata, Sonatrach non può continuare ad operare sulla base di 110 dollari al barile (sovvenzioni oltre 25 miliardi dollari nel 2013, con stipendi di rendita senza controparti produttive). Le importazioni delle merci nel 2013 erano di 55 miliardi dollari , con oltre 12 miliardi di maggiori servizi tra 5/7 miliardi di euro nel legale rimpatrio dei capitali da parte di società straniere è 72/74 miliardi di deflussi di valuta estera. L’Oro, le esportazioni di petrolio stanno crollando in calo dal 2011, passando così da 73, 5 miliardi dollari nel 2012 a 71,8 miliardi di dollari nel 2013.
Il problema per ammissione del suo ex amministratore delegato è che Sonatrach ha esternalizzato molte delle sue funzioni e non ha alcuna vera gestione strategica interna. E questo rende difficile progettare azioni future.