STATO ISLAMICO: «Il calcio e i suoi satanici misfatti»

88

ISIS comincia a far scaldare gli uomini nelle sue panchine. Non si tratta però di calciatori, bensì di jihadisti pronti a intervenire durante i Campionati del mondo di calcio che si svolgeranno tra giugno e luglio 2018 in Russia. Continuano costantemente a essere pubblicate grafiche ed è uscito un video (nella foto), che riassume tutti i post di ISIS contro i mondiali di calcio. Questo video è stato usato da ISIS per fomentare ancor di più i combattenti del Califfato sparsi sul territorio russo. A corredo di questo materiale è stato postato un lungo articolo, che gira sui social dal 12 novembre, in cui si parla degli effetti satanici del calcio: “Il calcio e i suoi satanici misfatti”.

ISIS, dunque, ha trovato, dopo alcuni giorni di riflessione, la sua nuova linea editoriale: fomentare i jihadisti in territorio russo contro i campionati del mondo, il tutto accompagnato ovviamente da quelle che ISIS chiama spiegazioni scientifiche, quindi adith, o versi del corano. Inoltre, sta schedando i giocatori per nazionalità e culto religioso e di sicuro in prossimità delle partite più importanti deciderà la classifica di coloro che sono più “politeisti” e “miscredenti di altri.

Altre grafiche di ISIS, che stanno avendo molto successo, sono quelle della disfatta finale del nemico, i soggetti della lotta del bene contro il male – ISIS incarna il bene, gli USA il male – e quelle contro gli Stati Uniti. E, a tal proposito, ISIS ha pubblicato una smentita della notizia del ministero della Difesa russa, secondo cui gli USA stanno appoggiando ISIS in Siria per poi poterli riconvertire in altre battaglie. ISIS asserisce che il video dimostrativo del ministero della Difesa russa altro non è che un mix di immagini di battaglie in Iraq di diversi anni fa, insieme a quelle di un video gioco.

Altro soggetto sempre in voga nella comunicazione di ISIS è l’Iran contro cui chiede l’auto dei fedelissimi esperti della rete social per attaccare le frequenze delle emittenti iraniane nate da poco, 36, per divulgare i “veleni del settarismo”.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su Tabook.it