QATAR. Mosca rifornisce di armi Doha 

83

Il Qatar ha firmato un accordo di cooperazione tecnica militare e un memorandum d’intesa sulla difesa aerea e sulle forniture militari con la Russia il 26 ottobre. Lo ha reso noto una dichiarazione del ministero della Difesa del Qatar, ripresa da Reuters

Il ministero non ha fornito dettagli, ma va ricordato che la Russia è più attiva nella regione da quando Arabia Saudita, Egitto, Bahrein ed Emirati Arabi Uniti hanno interrotto i legami con il Qatar in giugno, scatenando la peggiore crisi diplomatica del Golfo negli anni. Gli avversari di Doha stanno cercando di imporre un blocco totale per costringere la monarchia del Golfo ad allinearsi alla politica di Riad.

L’accusa che viene mossa a Doha quella di aver istigato e finanziato il terrorismo fondamentalista in diversi paesi, contribuendo alla loro destabilizzazione e ingerendosi nei loro affari interni. Hanno anche sospeso tutto il traffico terrestre, aereo e marittimo con il Qatar, espulsi i suoi diplomatici e hanno ordinato ai cittadini del Qatar di lasciare i loro rispettivi paesi.

Doha ha trovato aiuto in nuovi, a volte inusuali partner, come la Turchia, l’Iran e la Russia, appunto.

A giugno scorso Erdogan ha approvato una legge che prevedeva il dispiegamento di truppe in una base turca in Qatar e la cooperazione nella formazione militare tra i due paesi.  Molti i punti politici comuni tra Ankara e Doha. La Turchia e il Qatar sono entrambi sostenitori della Fratellanza musulmana in Egitto, che si oppone al governo di al Sisi. Qatar e Turchia sostengono i militanti che combattono per rovesciare il presidente siriano Bashar al-Assad in Siria; ed entrambi hanno cooperato in qualche modo con Iran e Russia.

Alla luce del blocco dello spazio aereo dell’Arabia Saudita, Iran e Turchia hanno offerto di fornire al Qatar prodotti alimentari. Il ministro degli Esteri del Qatar, Mohammed bin Abdulrahman Al Thani riconobbe la disponibilità dell’Iran di fornire cibo al suo paese, confermando che nonostante l’ostilità senza precedenti degli stati arabi, Doha non avrebbe rinunciato all’indipendenza della sua politica estera, confermando l’interesse a stringere relazioni con Teheran.

Con Mosca si è giunti all’accordo di ieri. I documenti sono stati firmati tra il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, che ha visitato lo Stato del Golfo il 25 ottobre, e il ministro della Difesa del Qatar Khalid bin Mohammed al-Atiyya.

All’inizio di ottobre, la Russia aveva però firmato un memorandum d’intesa per aiutare l’Arabia Saudita nei suoi sforzi per sviluppare le proprie industrie militari. Il regno ha accettato di acquistare sistemi missilistici di superficie russo S-400 aria-aria.

I ministri del Qatar e della Russia hanno anche discusso delle crisi del Golfo e siriane e della «lotta al terrorismo e all’ estremismo violento» recita il comunicato della Difesa qatarina.

Anna Lotti