Yemen Cyber Army attacca Riad

56

YEMEN – Sanaa 02/06/2015. Il gruppo hacker Yemen Cyber ​​Army sostiene di aver violato nel Ministero degli Affari Esteri saudita e di aver pubblicato quasi un milione di registrazione di visti sauditi dati ai cittadini degli Stati Uniti e nel Regno Unito.

Il gruppo li sta pubblicando a blocchi ogni fine settimana, come riporta il blog Security Affairs, fino a che il governo saudita non fermerà i suoi attacchi aerei sullo Yemen.
Il gruppo sostiene di aver inviato documenti privati ​​del ministro degli Esteri saudita a wikileaks.org per il backup.
Finora, il gruppo ha pubblicato 990.584 record. La maggior parte delle registrazioni sono collegate a indirizzi negli Stati Uniti e nel Regno Unito; vengono inclusi nomi, nazionalità, indirizzo, di lavoro e il numero di telefono. Tra le migliaia di documenti , il gruppo sostiene di aver pubblicato dati relativi alle identità di spie «dopo aver ottenuto il controllo completo di oltre 3.000 computer e server appartenenti a ministeri degli esteri, degli interni e della difesa di Riad. I documenti più vecchi risalirebbero al 1980. La Yemen Cyber ​​Army aveva fatto la sua prima notizia a metà aprile, quando aveva violato il sito web del quotidiano londinese al-Hayat in segno di protesta contro l’invasione saudita dello Yemen.