Burundi, in attesa del codice elettorale

55

BURUNDI – Bujumbura. 21/05/14. Ieri tutti i partiti politici burundesi si sono incontrati per fare il punto della situazione e iniziare il percorso politico che porterà alle elezioni del 2015. Fonte Afik.com.

Tutti i partiti politici burundesi, quelli riconosciuti da parte del Ministero dell’Interno e non, si sono incontrati per cercare di dare vita all’attuazione del nuovo codice elettorale approvato nel 2013. Ci sono alcune preoccupazioni, tra cui il flusso illecito di armi. Mentre il governo nega che vi sia stata la distribuzione di armi ai giovani CNDD-FDD, l’Ufficio delle Nazioni Unite (BNUB) chiede di lanciare una nuova campagna per il disarmo. L’opposizione continua a denunciare le azioni dei giovani Imbonerakure del partito di governo. Problemi per l’opposizione anche per il loro riconoscimento in seno alle istituzioni, in quanto una parte del parlamento considera FNL Uprona legittima, un’altra no.

Tra i punti di maggiore disaccordo tra i protagonisti politici del Burundi il ruolo dei media nella creazione di un ambiente favorevole alle elezioni. Il governo e i media hanno chiesto a BNUB di mantenere un senso di responsabilità.