Cileni in Bosnia

51

CILE – Santiago del Cile. Il Cile continuerà a fornire truppe alla missione Eufor – Althea in Bosnia-Erzegovina.

Le truppe cilene continueranno a far parte della forza di pace dell’Unione europea in Bosnia-Erzegovina (BiH) per un altro anno a seguito del voto unanime dal Senato cileno del 18 dicembre. Il Cile contribuiscealla missione fin dall’istituzione della missione nel 2004. Eufor – Althea è composta da 18 Stati membri dell’Unione europea, nonché Albania, Cile, l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Svizzera e Turchia.

«La presenza del contingente militare dal Cile è (…) politicamente molto significativa in quanto mostra Eufor come una missione internazionale con un ampio supporto al di fuori dei confini dei Paesi europei e dei membri della Nato», ha dichiarato il generale Dieter Heidecker, comandante delle forze Eufor in Bosnia-Erzegovina.

«I militari cileni giocano un ruolo fondamentale nella creazione di capacità operative delle forze armate della Bosnia-Erzegovina trasferendo la loro professionalità e competenza, sia attraverso la formazione individuale che delle truppe bosniache», ha aggiunto Heidecker. «In questo modo, il personale militare cileno lavora per contribuire al mantenimento di un ambiente sicuro e protetto (Sse) in Bosnia-Erzegovina e sta contribuendo a fissare gli elementi fondamentali e duraturi che consentiranno una Sse in Bosnia-Erzegovina capace di diventare una realtà capace di sostentarsi autonomamente nel futuro».

Eufor-Althea fu creata per prendere in consegna il territorio dopo il ritiro della Nato, tramite la risoluzione 1575 del Consiglio di sicurezza Onu che prevedeva il dispiegamento di una forza a comando Ue nella regione.

L’obiettivo della missione è quello di mantenere la stabilità in Bosnia-Erzegovina dopo i tre anni di guerra civile che distrussero lo stato della Jugoslavia e provocarono la morte di più di 100mila persone. Il conflitto fu risolto nel 1995 con la firma degli accordi di Dayton a Parigi, e il coinvolgimento della comunità internazionale e delle forze Nato.

Il Cile ha sempre partecipato alle missioni di pace Onu. Dal novembre 2012, il Cile ha 533 soldati impegnati in missioni di pace Onu, la maggior parte dei quali ad Haiti.