Confine algerino – libico: nessuna cooperazione

53

ALGERIA – Algeri 24/10/2013. I giornali algerini hanno pubblicato la notizia, il 23 ottobre, secondo cui le autorità di Algeri hanno sospeso il coordinamento nel settore della sicurezza con qualsiasi unità militare irregolare libica nel controllo dei mille chilometri di frontiera comune vista l’assenza di controllo del governo centrale di Tripoli.

Stando ad al Watan,  «La leadership dell’esercito algerino ha ordinato alle unità sul campo situate lungo il confine con la Libia, di non cooperare o di scambiare informazioni, di non coordinare la sicurezza con le unità militari irregolari presenti sul confine, o con le milizie irregolari al confine tra l’Algeria e la Libia». Secondo il giornale, sulla base di «rapporti della sicurezza algerina, gruppi libici salafiti controllano la terra tra l’Algeria e la Libia»- Secondo questi rapporti, «14 fazioni armate controllano le parti più importanti della frontiera terrestre tra l’Algeria e la Libia» e che la maggior parte di queste fazioni «non sono soggette all’autorità centrale di Tripoli». 

Al-Watan aveva già parlato di un grande dispiegamento delle unità dell’esercito algerino al confine orientale con la Tunisia e la Libia, a causa della «continua crisi al di là del confine». Il giornale ha riferito che 20 mila soldati sono stati dispiegati lungo il confine orientale (Tunisia) e quello a sud est (Libia) assieme a controlli contigui dal cielo.