Niente scambi d’intelligence tra Russia e Usa

77

RUSSIA – Mosca 16/10/2014. Il ministero degli Esteri russo ha respinto, il 16 ottobre, le indiscrezioni dei media su un accordo tra Mosca e Washington per rafforzare gli scambi di intelligence relativi alla lotta contro lo Stato islamico.

Secondo il ministero, la questione è stata affrontata dal Segretario di Stato statunitense John Kerry durante l’incontro con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a Parigi all’inizio della settimana.

In risposta, Lavrov ha sottolineato che «la Russia è stata coinvolta nella lotta contro il terrorismo da molto tempo», e continuerà a farlo «senza essere coinvolta in coalizioni create al di fuori del mandato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite».
Lavrov ha anche ricordato a Kerry che la commissione presidenziale russo-statunitense aveva al suo interno un gruppo speciale dedicato alla lotta contro il terrorismo, il cui lavoro prevedeva scambi di intelligence nel settore anti-terrorismo.
«Purtroppo, gli Stati Uniti hanno unilateralmente interrotto il lavoro di questa commissione e bloccato tutti i suoi meccanismi, tra cui il gruppo anti-terrorismo», si legge nel comunicato.