Corsa tranquilla a Londra

53

REGNO UNITO – Londra 21/4/13. Prima di partire per la Maratona, il 21 aprile, i corridori, tutti con il lutto al braccio, hanno fatto 30 secondi di silenzio per onorare le vittime degli attentati di Boston, vigilati da un imponente apparato di sicurezza.

Circa 36mila corridori hanno preso parte alla gara di Londra, la prima delle World Majors Marathon; per l’occasione il Metropolitan Police Service di Londra ha quasi raddoppiato il numero di agenti per vigilare sull’evento.

Dopo un inverno insolitamente lungo e rigido, la maratona è iniziata con un sole brillante e un cielo senza nuvole, vero bonus per i concorrenti.

Il percorso di 26 miglia iniziava a Greenwich, per poi attraversare il Tower Bridge, e snodarsi attraverso il quartiere degli affari di Canary Wharf, prima di passare attraverso il cuore di Londra, passato il Big Ben e Buckingham Palace. Giravano unità cinofile e i bidoni dell’immondizia erano stati rimossi dal percorso, come misura di sicurezza.

C’è stato un aumento del 40 per cento di agenti in strada rispetto a quanto programmato prima degli attentati di Boston.