Inguscezia al voto

57

INGUSCEZIA – Magas. 07/09/13. Domani i cittadini russi, 55 milioni in 80 regioni della Russia, sono chiamate al voto. In modo particolare oggi ci soffermiamo sull’Inguscezia, repubblica che si trova nel Caucaso del Nord, che insieme al Daghestan sceglierà attraverso l’elezione del parlamento anche il premier. Ovvero dopo aver votato i membri del Parlamento, questi sceglieranno il presidente della repubblica/governatore. Nei mesi scorsi e fino alla mezzanotte di ieri, sono incrementate le proteste contro l’attuale governatore. In modo particolare ha suscitato scalpore quella proposta dal ramo ingusci del partito inguscio Yabloko che è culminato con unamanifestazione il 30 agosto di massa di fronte al palazzo presidenziale di Evkurov Chilievschiny.

 

«Si vive e lavorare a Mosca, ma non si cessa di essere ingusci. La vostra famiglia e gli amici vivono qui, i vostri antenati sono sepolti in Inguscezia e voi sarete sepolti qui». Sono queste le frasi slogan scelte il 30 agosto, messe on line da  http://www.sknews.ru, urlate da  alcuni manifestanti Ingusci per protestare contro l’assenza di confini tra Inguscezia, Cecenia e Ossezia. 

L’appello è stato siglato da: «Ramo ingusci del partito “Yabloko” I. Tsitskiev ingusci ramo del partito, “il Russian National Union” H . Dobriev Dipartimento di russo Partito Monarchico K. Latyrov Regionale ingusci Congresso Nazionale D. Garakoev Movimento “Mekhk-Khel” M. Ujakhov Associazione di Associazioni pubbliche “Consiglio Civile Vseingushsky” D. Meads Regionale Movimento pubblica (ROD) “AHKi-Yurt” O. Hars RPM J. Abadie “Ezdel” Movimento “Vainakh” M. Albogachiev Movimento “promuovere la piena riabilitazione del Popolo di Inguscezia” C. Sultigov Movimento “Metshali” S. Kotiyev Movimento “My Inguscezia” B. Khuchiev Movimento “dialogo civile” di B. Dalakov Movimento ” per la salvezza di Inguscezia “R. KotikovMovimento “” B. Mal’sagov Nyasarhoy Movimento “Patrioti di Inguscezia” T. Abadi ROD “Uno di Inguscezia” M. Nakasthoev». 

L’Inguscezia oggi ha una disperata situazione politica e socio-economica non è ancora definita il confine con la Cecenia e l’Ossezia. Passare le frontiere è un calvario  checkpoint chiusi in Ossezia e Kabarda a procedure di ispezione umilianti in tutta la regione Dzheyrahsky dell’Inguscezia, che rappresenta un sesto di tutto il suo territorio, uno spreco assurdo, tutto questo territorio dedicato alla zona di frontiera. 

La situazione è catastrofica in senso generale: «Nel campo dell’istruzione, della medicina, l’economia, l’ecologia, e in altri settori della vita nazionale, abbiamo il tasso di mortalità più alto in Russia, gli assegni familiari più bassi, il più basso livello di reddito, alcuni dei più prezzi più elevati per beni e servizi, ecc. Infine, siamo privati della possibilità di eleggere il capo della repubblica». 

Il 90% dei finanziamenti viene dalla Russia e questo nonostante il fatto che le competenze politiche ed economiche dovrebbero essere nelle mani del nostro leader, la volontà politica del distretto federale del Caucaso del Nord e il centro e la destra politica del personale il nostro Paese nei prossimi 3-5 anni, sarebbero in grado di dare vita a un soggetto autosufficiente dalla Federazione Russa. 

Mail grido d’allarme riguarda soprattutto la democrazia del Paese. Secondo i politici dell’opposizione per l’Inguscezia è giunto il momento di dare vita a elezioni dirette, in cui i politici debbano rispondere direttamente al popolo. Mentre ora, lamentano i manifestanti, «sotto la guida severa, Evkurov, le persone non sono elette e non devono rendere conto al popolo del Parlamento, attraverso il cosiddetto congresso del popolo ingusci, gli eletti mostrano sentimenti anti-popolo, al punto tale da aver detto no all’elezione diretta del Presidente. Privando le persone della loro libertà umana più fondamentale di scelta del potere. 

In un’intervista con la stazione radio “Eco di Mosca” Yevkurov ha detto che era meglio così e che ha intenzione di aggiornare il governo del 50-60 per cento e non pensa che sia il momento adatto per dare vita in Inguscezia a elezioni dirette del popolo inguscio. 

Evkurov, attuale governatore in carica ha spudoratamente – afferma l’opposizione- usurpato il potere legislativo, esecutivo e giudiziario, i media e tutti, senza eccezione, la polizia repubblicana e distaccato e struttura. Inoltre, il Consiglio di clan, ha eletto una persona sconosciuta e ne canta le sue lodi. 

L’Inguscenza, sostengono gli oppositori, andando avanti di questo passo, scomparirà dalla scena politica della Russia come nazione, come una repubblica e come gruppo etnico a riprova di ciò, le azioni svolte dalle forze di sicurezza, i rapimenti, le dimensioni scandalose di corruzione, abusi e torture a Vladikavkaz GUANTANAMO su tutte le persone innocenti. 

La disoccupazione – oltre il 70% della popolazione attiva sono l’epilogo di un disastro. Questo perché le posizioni di rilievo in Inguscezia sono ricoperte da semi-alfabetizzati e analfabeti con un passato criminale che ha comprato diplomi, nonostante siano in Inguscezia centinaia e centinaia di persone istruite e persone buone, con una, due e spesso tre titoli universitari alle spalle. Persone senza lavoro, sedute a casa, non avendo le opportunità per emergere. 

L’esortazione dell’opposizione è di andare a votare per eleggere una persona diversa da Evkurov Chilievschiny, in modo da portare al potere le persone con il metodo della meritocrazia.