Nel 2015 battesimo per la Baku-Tbilisi-Kars

77

AZERBAIJAN-Baku. 17/09/14. Tutto il lavoro tecnico sulla creazione delle linee ferroviarie al confine georgiano-turco sarà completato entro la fine di settembre, nel quadro del progetto della costruzione ferroviaria Baku-Tbilisi-Kars, fonte TREND che cita il vice ministro dei trasporti azero Musa Panahov.

Il vice ministro ha aggiunto che un treno sarà attivo al confine con la Turchia nei prossimi mesi, e faciliterà lo svolgimento di qualsiasi lavoro tecnico su quella sezione. Inoltre, i lavori per la costruzione del tunnel di 4 km al confine georgiano-turco sarà completato entro la metà del prossimo anno, Panahov detto. Circa l’80 per cento del lavoro per la costruzione del tunnel è già stata completata. «Il lavoro sul territorio della Turchia continua e sarà completato entro il prossimo anno», ha aggiunto. Secondo Panahov la messa in funzione della nuova ferrovia si terrà nel 2015. La ferrovia Baku-Tbilisi-Kars è stata costruita sulla base di un accordo interstatale georgiano-azero-turco. L’Azerbaigian ha stanziato un prestito di valore di 775 milioni dollari per la costruzione della sezione georgiana della ferrovia. State Oil Fund dell’Azerbaigian (SOFAZ) effettua il finanziamento del progetto in base al decreto del presidente azero “sull’attuazione delle attività progettuali del Baku-Tbilisi-Kars” del 21 febbraio 2007. La ferrovia sarà lunga 105 chilometri e farà parte del progetto Baku-Tbilisi-Kars. Inoltre, la sezione della ferrovia Akhalkalaki-Marabda-Tbilisi sarà ricostruito in Georgia e aumenterà la sua capacità di 15 milioni di tonnellate di merci all’anno. È prevista la costruzione di una stazione nel Akhalkalaki per il passaggio dei treni dalla Georgia alla Europa, con annesso cambio dei binari. La capacità del corridoio sarà di 17 milioni di tonnellate di merci all’anno. In fase di avvio ci saranno 1 milioni di passeggeri e 6,5 milioni di tonnellate di merci.