Altro successo per l’agenzia spaziale indiana

64

INDIA – Bangalore 18/12/2014. L’India ha lanciato con successo il sua più grande razzo spaziale, il 18 dicembre.

Il missile trasporta una capsula senza equipaggio, stavolta, ma che potrebbe benissimo farlo un domani. Il vettore, progettato per trasportare in orbita satelliti per tlc, è decollato dal Sriharikota, nello stato dell’Andhra Pradesh in una missione di prova costata quasi 25 milioni di dollari. Gli scienziati dell’Indian Space Research Organisation (Isro) sono da tempo sulla cresta dell’onda da quando un veicolo spaziale indiano ha raggiunto con successo Marte a settembre scatenando un’ondata di orgoglio nazionale. Il nuovo razzo, del peso di 630 tonnellate e in grado di trasportare un carico utile di 4 tonnellate, è una spinta per i tentativi dell’India di fare sua una più grande fetta del mercato spaziale mondiale che vale 300 miliardi di dollari. La capsula, portata dal vettore, è progettata per trasportare tre astronauti nello spazio.l’isro ha annunciato che la capsula sarebbe stata “recuperata” e portata a Sriharikota il 19 dicembre per ulteriori studi.
Il primo ministro indiano Narendra Modi ha salutato la missione come «l’ennesimo trionfo della brillantezza e del duro lavoro dei nostri scienziati» in un post su Twitter.