La fine della Merkel?

8

GERMANIA – Berlino 14/11/2015. Per il quotidiano tedesco Die Zeit, Angela Merkel non sarà in grado di far fronte alla crisi dei migranti che ha dato un duro colpo alla sua immagine politica.

Prima, Angela Merkel poteva essere paragonata ad un burattinaio, i media globali avevano scritto che la Merkel poteva fare qualsiasi cosa, ma ora qualcosa sembra essersi rotto, riporta Die Zeit; l’autunno 2015 ha segnato «l’inizio della fine per il mito della Merkel, per l’allenatore che in crisi non perde mai». Il giornale riporta anche le parole del leader liberal democratico, Christian Lindner; secondo lui, questi giorni sono un “punto di svolta” per la Merkel: «Nelle ultime settimane, la Merkel ha creato scompiglio con il suo corso irregolare. Ora stiamo assistendo ad un afflusso caotico di massa, su cui il governo ha perso controllo».
Il 12 novembre la Zdf, con il suo sondaggio telefonico settimanale ZDF-Politbarometer, ha trovato che la maggioranza dei cittadini della Germania, il 52%, pensa che il lavoro del cancelliere Merkel su questo tema sia scarso. Inoltre, il 74% è d’accordo con l’idea che la crisi migratoria minacci l’unità dell’Unione europea.
Secondo le previsioni ufficiali, nel 2015, la Germania riceverà 800 mila rifugiati. Il quotidiano Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung ha riferito che lo scorso 25 ottobre, Angela Merkel ha detto che il paese nel 2015 si attende circa un milione di profughi, dati che il governo non ha ancora confermato.