COREA DEL NORD. Nasce l’asse di ferro Havana e Pyongyang

122

L’Avana e Pyongyang hanno deciso di rafforzare i legami reciproci per resistere alle richieste «unilaterali e arbitrarie» di Washington. Con l’accelerazione delle tensioni sulla penisola coreana, il ministero degli Esteri nordcoreano è volato a Cuba per presentare all’omologo cubano la creazione di un fronte unito contro l'”imperialismo americano”.

Il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez Parrilla ha ricevuto l’omologo coreano, Ri Yong Ho, a L’Avana il 22 novembre; i due diplomatici hanno fermamente respinto l’approccio di Washington usato per risolvere le tensioni politiche in tutto il mondo sulla base di “misure coercitive”, riporta Russia Today.

I due ministri degli Esteri «hanno respinto con forza le liste e le designazioni unilaterali e arbitrarie stabilite dal governo degli Stati Uniti che servono come base per l’attuazione di misure coercitive contrarie al diritto internazionale», recita un comunicato del ministero degli Esteri cubano.

«È una provocazione grave e una violenta violazione della nostra dignità» aveva commentato così Kcna l’inserimento nella lista nera dei paesi sponsor del terrorismo della Corea del Nord.

Ri e Parrilla hanno chiesto il “rispetto” della sovranità dei loro paesi, la «non ingerenza negli affari interni» e una risoluzione pacifica delle controversie; hanno espresso particolare preoccupazione per l’escalation e l’intensificarsi dell’attività militare nella penisola coreana, riporta Fars.

«La situazione nella penisola coreana sta peggiorando ed è tesa a causa del maggiore uso della forza militare da parte degli imperialisti», hanno detto i due ministri durante il loro incontro, secondo Xinhua. Parrilla ha sottolineato che la questione nucleare in Asia può essere risolta solo attraverso il dialogo: «Cuba invoca la pace e la stabilità politica nella penisola coreana», ha dichiarato.

Se la Corea del Nord è diventata una delle priorità dell’Amministrazione Trump, per quanto riguarda Cuba, l’Amministrazione Trump ha recentemente annunciato cambiamenti nella politica di riduzione della strategia di avvicinamento di Barack Obama. Cuba ha intrattenuto relazioni diplomatiche con la Corea del Nord dall’agosto 1960, dopo la rivoluzione castrista.

Antonio Albanese