La Polonia adotterà l’euro nel 2015

49

POLONIA – Varsavia. La Polonia sarà pronta ad aderire alla zona euro entro il 2015, parola di presidente Bronislaw Komorowski.

Il presidente polacco lo ha detto in una dichiarazione alla Voce della Russia, sostenendo anche che la Polonia ancora non soddisfa criteri di adesione, e il sostegno popolare per l’adesione è diminuito da quando è in atto la crisi finanziaria europea, ma nonostante questo Varsavia per il 2015 sarà pronta. La Polonia ha ratificato il patto fiscale europeo solo dopo aver ottenuto la garanzia che essa e gli altri nove paesi europei al di fuori della zona euro sarebbe stato permesso di partecipare alle riunioni della zona euro, almeno una volta l’anno. Il ruolo della Polonia in Europa è fondamentale, da un lato può essere il perno per l’integrazione delle regioni dell’Est dall’altro può mettere un freno alle mire espansionistiche della Russia. 

La preoccupazione principale di Varsavia è che i paesi dell’UE senza l’adesione zona euro saranno messi da parte rispetto a quelli maggiormente integrati. Dall’altro lato c’è il timore che gli unici gestori della crisi economica siano Francia e Germania. Nel mese di gennaio, il Primo Ministro polacco Donald Tusk ha messo in guardia contro la formazione di una Parigi-Berlino come una sorta di nuovo monopolio politico, sottolineando che tutti i paesi dell’UE dovrebbero essere coinvolti nella ricerca di una soluzione alla crisi. 

Varsavia inoltre è scettica nei confronti di un’unione bancaria recentemente proposta dai paesi non aderenti all’euro perché avrebbe una influenza limitata all’interno del circuito bancario europeo. Posizione quest’ultima dettata anche dal fatto che la maggior parte delle banche che opera in Polonia è straniera. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteGasdotto tra Iran e Siria
Articolo successivoGpl in Kenya