Libano, stabilità a rischio?

37

LIBANO -Arsal. 16/05/15. Rischio contagio ISIS in Libano con conseguente pericolo per la fragile stabilità del Paese.

Dopo le minacce tutte interne tra chi voleva sostenere l’Arabia Saudita contro lo Yemen e chi no (Hezbollah), ora vi sarebbero possibili conflitti tra sciiti e sunniti specialmente nelle zone di confine tra Siria e Libano.  A testimoniarlo delle foto di raduni in alcuni villaggi in cui, sostengono gli account social, i sunniti sarebbero maltrattati dagli sciiti e quindi starebbero preparando le rivolte. Le fonti ufficiali non smentiscono e non confermano. Dififcile dire come stiano esattamente le cose così come è difficile capire cosa stia veramente succedendo sui monti Qualamoun al confine tra Libano e Siria. La guerra in quelle zone è in atto dal 2013 con alcuni mesi di tregua ad intervallo nei tre anni, prima tra i ribelli e l’esercito di Assad poi tra ISIS, i ribelli e l’esercito di Assad e ora tra ribelli, Hezbollah e ISIS. Alcune testate siriane sostengono che Hezbollah in questa battaglia si giochi il futuro del gruppo.