DAESH e l’ASEAN

3

MALESIA – Kuala Lumpur 17/11/2015. Il vice ministro dell’Interno della Malaysia ha detto che il sud-est asiatico è diventato un centro di reclutamento per lo Stato islamico a causa della sua ricchezza di talenti.

Nur Jazlan Mohamed ha detto a Channel NewsAsia il 17 novembre che è già avvento in passato, come per gli attentati di Bali degli anni 2000; per gli attentati dinamitardi di Al Qaeda realizzati da malesi come Azahari Husin e Noordin Mohammad Top.

«È una minaccia globale, anche la Malesia e l’Asean sono stati risucchiati in questa minaccia del terrorismo globale perché qui si stanno cercando reclute, nei nuovi membri della regione Asean», ha detto il ministro, «Per esempio, lo Stato Islamico cerca reclute dall’Asean perché il nostro talento è utile soprattutto quando si tratta di scienziati». Nur Jazlan dice che questo sottolinea ulteriormente la necessità di una cooperazione regionale, qualcosa che si spera sarà ulteriormente rafforzata dopo il lancio previsto del gruppo di sicurezza politica dell’Asean il prossimo fine settimana.

CONDIVIDI
Articolo precedenteInsoliti alleati
Articolo successivoGenerazione Bataclan