SERBIA. Nuovi accordi di cooperazione commerciale con l’Iran

173

È stato proprio in prossimità con il Summit dei Balcani occidentali di Tirana del 6 dicembre che il ministro degli esteri iraniano Hossein Amir Abdolahian si è recato in visita a Belgrado. Il capo della diplomazia di Teheran ha incontrato l’omologo Ivica Dačić, ex presidente dell’Assemblea nazionale considerato l’esponente politico serbo più in linea con il Cremlino. Dačić ha ribadito la posizione adottata dalla Serbia, che non intende allinearsi in nessun modo alle sanzioni imposte dall’Unione europea contro l’Iran. Vale la pena di sottolineare che l’import-export tra i due paesi è in costante crescita: mancano ancora i dati di quest’anno, ma nel 2021 gli scambi commerciali tra Serbia e Iran ammontavano a 50,8 milioni di dollari, il 115,20% in più rispetto al 2020 (dati Euractiv).

Abdolahian ha invece ribadito l’interesse dell’Iran a intensificare le relazioni con la Serbia, e anzi a nome del presidente Ebrahim Raisi ha invitato Vučić in visita di stato a Teheran. Il tutto quarantotto ore prima dell’incontro del capo di stato serbo con i vertici Ue e gli omologhi dei paesi di area balcanica a Tirana. Nel corso della conferenza stampa congiunta con Ivica Dačić, Abdolahian ha anche ribadito la linea del governo iraniano: «Gli Stati Uniti e diversi paesi occidentali hanno cercato di creare il caos in Iran, con l’unico scopo di spingere Teheran a cedere a grandi concessioni sul tavolo negoziale». Il ministro degli Esteri iraniano ha poi sottolineato il sostegno alla Serbia anche nella questione del Kosovo, riconoscendo gli “sforzi costruttivi di Belgrado”.

Subito dopo Abdolahian ha anche incontrato la ministra dell’Agricoltura serba Elena Tanaskovič, proprio per parlare di nuovi accordi per alzare il livello degli scambi nel settore agroalimentare tra i due paesi. Al centro del colloquio anche la possibilità di mettere in campo degli investimenti congiunti per la produzione e la meccanizzazione del settore, ma anche per l’armonizzazione dei sistemi di certificazione dei prodotti agroalimentari. Il ministro degli Esteri iraniano ha sottolineato che il tema dell’agricoltura è di grande importanza per la cooperazione tra i due Paesi, parlando comunque anche di una “lunga lista” di opportunità di collaborazione.

Carlo Comensoli

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/