Allungati i tempi per l’impeachment Roussef

79

BRASILE – Brasilia 18/12/2015. La Corte Suprema brasiliana ha stabilito il 17 dicembre che la Camera bassa del Congresso deve tenere una nuova votazione per l’elezione della commissione che dovrà giudicare sul possibile impeachment del presidente Dilma Rousseff.

I giudici hanno accettato la tesi del partito filo-governativo, secondo cui la scelta fatta con voto segreto era un’inaccettabile procedura. Oltre a vietare la segretezza, la Corte Suprema ha detto che i membri della commissione d’inchiesta devono essere eletti individualmente, non in un blocco. La Corte Suprema ha quindi detto che Rousseff avrà ampia possibilità di difendersi prima che la commissione si riunisca. Una risoluzione di accusa avrebbe bisogno i voti dei due terzi dei 513 membri della Camera bassa per passare al Senato, per poi decidere se accantonare o convocare le dichiarazioni di prova di Rousseff. In caso di processo, Rousseff dovrebbe prendere un’aspettativa dalla presidenza per tutta la durata di un processo che potrebbe durare fino a sei mesi.