I Mapuche bloccano YPF

69

ARGENTINA – Buenos Aires 05/09/2015. La società ha detto di aver bloccato l’intera prduzione di petrolio e gas, a causa di un’azione da parte della comunità Paynemil. Secondo L’agenzia Latam, la produzione sarebbe stata bloccata più di 48 ore fa e che era chiuso l’accesso a Loma La Lata.


Ypf ha annunciato che l’intera produzione di petrolio e gas nella provincia di Neuquen è bloccata, a causa delle azioni di una comunità Mapuche nelle ultime 72 ore che hanno bloccato l’accesso alla Loma La Lata. La società ha inoltre avvertito che queste azioni “avrebbero portato, nel breve periodo, alla mancanza di gas e combustibile nel mercato interno”. In un comunicato stampa, Ypf afferma di essere stata “costretta a bloccare l’intera produzione di petrolio e gas a Loma La Lata e Loma Campana nella provincia di Neuquén” e che la decisione è stata presa per “garantire la sicurezza di persone, strutture e ambiente dalle azioni irresponsabili dell’Elba Paynemil, della comunità Mapuche. I membri di questa comunità, hanno bloccato l’accesso a Loma La Lata (…), costringendo con la violenza il personale di guardia agli impianti della zona a lasciare i siti. I rischi sono difficili da determinare stanti le dimensioni nella situazione attuale. Le installazioni automatiche potrebbero generare sversamenti e incendi”. Ypf ha detto che “le motivazini delle azioni intraprese dalla comunità Paynemil sono infondate perché le pretese territoriali sono curate dalla provincia di Neuquen”. Ypf ha denunciato le azioni di blocco alle autorità e sollecita i leader Mapuche a togliere il blocco e a permettere al personale aziendale, con urgenza, di intervenire rapidamente per bloccare il rischio connesso al blocco”.