Aden chiede l’indipendenza

108

YEMEN – Aden. 26/10/14. I manifestanti e sostenitori si sono riuniti per manifestare nelle piazze a Creek sventolando bandiere dello stato di Aden, indipendente del 1990.

Negli striscioni si leggeva: « Vogliamo l’indipendenza non ci daremo pace fino a quando l’espulsione degli occupanti non sarà completa “e” Ya Ali indipendenza del sud».
Alla manifestazione ha partecipato il capo all’assemblea meridionale Hassan Ba’oum capo del Consiglio Supremo della liberazione pacifica del movimento rivoluzionario per l’indipendenza del sud.
Alla manifestazione non si è registrato alcuno scontro con la polizia e l’esercito che si trovava in prossimità dell’arena e di fronte alla sede dei campi di sicurezza e di governo si trovano nei pressi del sit-in. I sostenitori del movimento stanno facendo un sit-in dal 14 di questo mese.
Da parte sua, il capo del comitato dei media nei campi sit-in, Aldbes ha dichiarato: «Questa nuova assemblea invia un messaggio alle compagnie petrolifere straniere che operano nel sud. Devono fermare le trattative con la capitale dello stato Sanaa e devono trattare con la gente del sud».
Ma la divisione prevale tra i pro-indipendenza, dove una ventina di fazioni hanno annunciato un’alleanza per conto del Consiglio nazionale per salvare il Sud, guidata da Mohammed Ali Ahmed.
Sembra che quest’ultima abbia aderito al pro-indipendenza dopo aver condotto una delegazione sud alla conferenza nazionale di dialogo che ha deciso a conclusione del suo scorso gennaio trasformare lo Yemen in uno Stato federale di sei province.