#WolrdWar3. Tutti vivi i soldati dell’Isola dei Serpenti

1140

I militari ucraini dell’Isola dei Serpenti sono tutti vivi. Le guardie di frontiera ucraine sono state portate da Snake Island a Sebastopoli – Baza. 82 militari ucraini si sono arresi e sono stati portati su una nave di soccorso in Crimea. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che tutti gli 82 militari saranno rimandati a casa. In precedenza, le autorità ufficiali dell’Ucraina hanno affermato che tutte le guardie di frontiera dell’Isola dei Serpenti erano morte durante le ostilità. Era diventato virale un audio in cui i russi invitavano la guarnigione ad arrendersi e questa non accettava la resa. Nel video si diceva che dopo questo scambio radio erano iniziate le cannonate e nulla più si sapeva della guarnigione, dandoli tutti per morti sotto i bombardamenti.

Le operazioni russe in Ucraina anche la scorsa notte sono state numerose e forse è stato colpito un edificio residenziale nei pressi di un aeroporto Kiev Dalle 00.00 alle 06.00 di questa mattina gli allarmi aerei si sono sentititi a: Leopoli; Lutsk; Kharkiv a cui hanno fato seguito delle raffiche  Vinnitsa. Si è sparato a Kharkov. A Cherkasy: raid aereo. Incendio vicino allo zoo di Kiev. Incursione aerea a Kherson. Allerta raid aereo a Kharkov. Si sentono esplosioni a Kiev vicino a Nyvok e Vynohradar. A Kiev denunciano un attacco missilistico. Presumibilmente, all’aeroporto di Zhuliany. Le unità delle forze armate russe hanno stabilito il pieno controllo sulla città di Melitopol, secondo il Ministero della Difesa russo. Incursione aerea a Zhytomyr

La milizia popolare della DPR ha preso il controllo degli insediamenti di Pavlovsk e Pishchevik nella direzione di Mariupol, ha detto Basurin. Sette civili sono morti in un giorno nella LPR e nella DPR a causa dei bombardamenti. Il villaggio di Luganskaya passò sotto il controllo della LPR. Secondo la Milizia popolare della Repubblica, le forze armate ucraine hanno ceduto l’insediamento senza combattere.

In totale, le forze armate russe hanno colpito 821 oggetti delle infrastrutture militari dell’Ucraina, ha riferito il ministero della Difesa russo.Secondo Vasily Nebenzya, Rappresentante Permanente della Federazione Russa all’ONU: i compiti di smilitarizzazione e denazificazione dell’Ucraina saranno completati abbastanza presto, ha detto Nebenzya. L’Occidente ha fatto dell’Ucraina una pedina nel suo gioco geopolitico, non curandosi degli interessi del popolo.  Non ci sono prove affidabili della morte di civili in Ucraina a seguito delle azioni della Federazione Russa.

L’Ucraina ora ha affermato il Rappresentante permanente presso le Nazioni Unite, è pronta per i negoziati con la Russia su base permanente. Joe Biden ha incaricato il Dipartimento di Stato di fornire 600 milioni di dollari in aiuti all’Ucraina, inclusi 350 milioni di dollari per le esigenze di difesa. Gli Stati Uniti stanno “considerando seriamente” la possibilità, insieme ai partner europei, di disconnettere la Russia dal sistema interbancario internazionale SWIFT, ha riferito Bloomberg. La Cina, da più parti chiamata in causa è stata ancora una volta cauta nelle sue dichiarazioni: si  è profondamente preoccupata per gli ultimi sviluppi in relazione alla situazione in Ucraina, ha detto il rappresentante permanente della Cina presso le Nazioni Unite. La Cina sostiene la sovranità e l’integrità territoriale degli stati e sostiene la soluzione della situazione intorno all’Ucraina attraverso i negoziati.

La Russia ha ricevuto notifiche ufficiali sulla chiusura dei voli verso Bulgaria, Polonia e Repubblica Ceca. La Lettonia sta discutendo con l’UE la chiusura del suo spazio aereo per le compagnie aeree russe. Il numero dei residenti del Donbass evacuati in Russia è cresciuto fino a quasi 118mila persone, il numero delle regioni che ospitano i rifugiati è cresciuto fino a 19. Più di 47.000 persone sono entrate in Polonia dall’Ucraina nelle ultime 24 ore, secondo il Servizio di frontiera polacco.

Graziella Giangiulio