Thailandia. Due casi di MERS in due giorni

52

THAILANDIA – Bangkok 09/10/2015. Secondo caso di Mers registrato in Thailandia.

Un thailandese appena tornato dal pellegrinaggio alla Mecca, potrebbe essere affetto dalla Sindrome respiratoria del Medio Oriente (Mers). Lo ha annunciato l’ufficio sanitario della provincia meridionale di Yala, in Thailandia, il 9 ottobre. Si tratta di un sessantaduenne attualmente in quarantena, in trattamento, e ricoverato nel centro di trattamento speciale, riporta la Vietnam News Agency (Vna). È il secondo caso di sospetta Mers in soli due giorni nel paese dopo che una donna di 59 anni, residente a Yala, è stata ricoverata in ospedale il 6 ottobre con sintomi influenzali, febbre alta, tosse e difficoltà respiratorie. Quest’anno, circa 10.400 thailandesi hanno fatto il haj e dovrebbero tornare nel paese entro la fine di ottobre; anche questi casi, come la maggior parte dei casi di Mers, le vittime erano provenienti dal Medio Oriente, in particolare dall’Arabia Saudita. Il corona virus Mers, della stessa famiglia della Sars che ha infestato l’Asia nel 2003, ha un tasso di mortalità molto più elevato rispetto alla Sars e non esiste ancora una cura o un vaccino. Bangkok ha confermato il suo primo caso di Mers, il 18 giugno, quando un imprenditore di 75 anni, proveniente dall’Oman, risultato positivo al test, è stato trattato con successo.