Scarcerati i giornalisti arrestati a Diyarbakir

44

TURCHIA – Diyarbakir 05/09/2015. I due giornalisti britannici detenuti con l’accusa di terrorismo sono stati rilasciati, mentre il loro traduttore iracheno rimarrà agli arresti in Turchia.


Secondo fonti giudiziarie turche riportate da Anadolu il 4 settembre, i giornalisti britannici, Jake Hanrahan e Philip Pendlebury, e il loro traduttore iracheno, Mohammed Ismael Rasool, redattori di Vice News, erano stati arrestati davanti al loro albergo nel sud-est provincia di Diyarbakir in Turchia il 28 agosto. Rasool, studente di relazioni internazionali all’Università Fatih di Istanbul, rimane in stato di arresto per un presunto sistema di crittografia utilizzato da Daesh è stato trovato sul suo computer. I giornalisti erano stati accusati di voler “consapevolmente e volontariamente aiutare un organizzazione terroristica armata senza essere una parte della sua struttura gerarchica”. Vice News sul suo sito web aveva negato tutte le accuse contro il trio definendole “prive di fondamento e assurde”.