VENEZUELA. Maduro riapre teatri musei e spazi culturali chiusi per Covid 19

72

Il presidente venezuelano, Nicolás Maduro, ha autorizzato la scorsa settimana la “riapertura programmata e sicura” di tutti i teatri, musei e spazi culturali del paese, incorporandoli nel sistema di quarantena 7 + 7 per combattere il Covid-19. 

Secondo lo schema 7+7, i venezuelani trascorrono una settimana di lockdown rigoroso, seguita da un’altra settimana di rilassamento delle misure di isolamento sociale.

Durante la consegna del Premio Nazionale per la Cultura 2019-2020, Nicolas Maduro ha ordinato alle autorità governative legate al settore di specificare questa linea guida, riporta Alba Ciudad.

Da parte sua, il ministro della Cultura, Ernesto Villegas, ha spiegato di aver collaborato con il ministro della Salute, Carlos Alvarado, e «si sono tenuti incontri con tutto il mondo dello spettacolo e delle arti cinematografiche».

Villegas ha spiegato che sono stati compiuti progressi in una serie di misure di biosicurezza, tenendo conto dell’esperienza internazionale, con il dovuto allontanamento fisico, della certificazione delle condizioni biosanitarie degli istituti culturali.

Villegas ha fatto presente che è già stata redatta una delibera congiunta del ministero della Cultura e del ministero della Salute, in attesa dell’approvazione della Commissione Presidenziale per la Prevenzione e il Controllo del Covid-19, «in modo che quando è consigliabile da un punto di vista sanitario di vista, possiamo iniziare a vedere rendere più verde questo settore».

Il Ministro ha sottolineato: «Questa apertura è autorizzata, è approvata. Lasciate che la flessibilità dell’intero settore culturale sia realizzata, in modo sicuro, pianificato e rispettando tutte le misure di biosicurezza!».

Villegas ha annunciato le riaperture annunciando le nuove produzioni televisive nazionali, come la prossima Carabobo, sentieri di libertà.

«Chiedo che il casting per questa miniserie sia a livello nazionale, in modo che gli artisti creoli possano partecipare e far parte di questa idea in modo attivo. Il ministro del Potere popolare per la cultura ha appoggiato questa possibilità e ha sottolineato che gli artisti di tutto il paese sono molto interessati a partecipare a questo progetto. Lo scorso fine settimana si è tenuto il primo casting nella città di Caracas, con più di 500 partecipanti».

Maddalena Ingrao