Operazione anticrimine venezuelano

55

VENEZUELA – Caracas. 26/04/15. Ancora azioni militari da parte del governo venezuelano per fermare le bande criminali. Negli ultimi 45 giorni sono state freddate 168 bande.

Da venerdì è stato azionato il dispositivo di sicurezza speciale, il Governo intende salvaguardare, più da vicino, diverse comunità, come quelli appartenenti al Distretto Capitale e gli stati di: Miranda, Aragua, Carabobo, Zulia, Anzoátegui e Nueva Esparta, ha riferito il capo della Polizia Nazionale Bolivariana (PNB), Juan Romero. A Ocumare del Tuy, Miranda, ogni pattuglia sarà in grado di effettuare anche il trasporto marittimo. Solo a Miranda saranno mandati di 2.200 soldati. 1000 del Guardia Nazionale Bolivariana (GNB) e 1.200 del PNL. Da parte sua, il presidente della Development Corporation Tuy idrografico, Francisco de Miranda (Corpomiranda), Elias Jaua, ha detto che il controllo della regione è suddiviso in venti punti, mentre dovrebbero arrivare altri 1.115 soldati appartenenti alla polizia de Miranda, che dovrebbero essere coinvolti nell’operazione. «A nome del popolo del Valles del Tuy, vogliamo ringraziare questo sforzo straordinario per proteggere il nostro popolo», ha detto Jaua. Questo piano è parte del piano Patria Plan Segura, un dispositivo di sicurezza lanciata nel 2013 dal Presidente della Repubblica, Nicolas Maduro, per garantire la sicurezza pubblica nel Paese. È anche parte della Grande Missione A Lifetime Venezuela, una politica di lotta contro la violenza, lanciato nel 2012 dal defunto Hugo Chavez. Il venti di aprile il capo della polizia ha dichiarato di aver sgominato 22 bande dedite a rapimenti, traffico di droga, estorsioni. L’operazione ès tata condotta con la  Bolivariana Lair Nazionale (GNB) in totale i gruppi messi ko in Venezuela sono 114. In una conferenza stampa, il ministro González López ha detto che la questione della criminalità organizzata viene considerato come principale questione per il Patrol intelligente, al fine di sviluppare strategie per attaccare questi gruppi criminali. Inoltre, in 40 giorni le autorità del Ministero degli Interni, della Giustizia e della Pace hanno studiato una metodologia per individuare casi di reati per aree geografiche nel Paese. «In questo periodo abbiamo individuato una metodologia per agire in alcuni quadranti e per identificare i modelli attraverso informazioni qualitative e quantitative per verificare cosa sta accadendo lì», ha detto secondo trasmissioni Venezolana de Television.