VENEZUELA. Arrestati dirigenti PDVSA: presunte spie americane

445

Il 2 marzo, il Venezuela ha detto di aver arrestato due dirigenti della compagnia petrolifera statale Petroleos de Venezuela, sostenendo che hanno inviato informazioni riservate al governo degli Stati Uniti.

In una dichiarazione trasmessa dalla televisione di stato, una commissione nominata dal presidente Nicolas Maduro per ristrutturare l’industria petrolifera della nazione Opec ha detto che il 28 febbraio le autorità hanno arrestato Alfredo Chirinos e Aryenis Torrealba, che erano manager del reparto forniture e commercio della compagnia.

La Reuters aveva precedentemente segnalato i loro arresti, avvenuti dopo che gli Stati Uniti avevano aumentato le sanzioni contro la Pdvsa e alcuni dei suoi partner commerciali.

I parenti dei due dirigenti, così come alcuni importanti sostenitori del partito socialista al potere, attraverso i social media durante il fine settimana, hanno sostenuto che erano innocenti e che erano stati presi di mira per aver denunciato la corruzione all’interno dell’azienda.

Sotto una crescente pressione dovuta alle sanzioni statunitensi sulla Pdvsa e sul suo principale partner commerciale, Rosneft Trading, Maduro la scorsa settimana ha ordinato al vice presidente dell’economia della nazione, Tareck El Aissami, lui stesso sotto sanzioni, di guidare una commissione per riorganizzare l’azienda.

Maduro ha detto che non accetterà più scuse dai lavoratori della Pdvsa, comprese le ragioni legate alle sanzioni, per giustificare le sue pessime prestazioni, e ha dichiarato una “emergenza energetica” nel paese.

In una delle sue prime decisioni, la commissione ha nominato un tenente colonnello senza apparente esperienza nel settore, Antonio Perez Suarez, come vice presidente della divisione forniture e commercio della Pdvsa. I dirigenti detenuti, Aryenis Torrealba e Alfredo Chirinos della divisione forniture e commercio, hanno lasciato l’azienda in manette secondo le fonti di Reuters. Torrealba è anche membro del consiglio di amministrazione dell’unità di raffinazione di Pdvsa in Europa, Nynas AB.

Gli arresti sono avvenuti dopo che la scorsa settimana la commissione ha chiesto ai dipendenti della divisione fornitura e commercio di chiudere i libri contabili. In seguito a un’azione simile nel dipartimento finanziario, il suo vice presidente, Fernando De Quintal, è stato chiamato a testimoniare davanti al dipartimento degli affari interni del Pdvsa.

Maddalena Ingrao