Uzbekistan al Gafi

73

UZBEKISTAN – Tashkent 26/02/2014. Delegazione uzbeka ai lavori del Gafi.

I rappresentanti del Dipartimento per la lotta ai reati tributari, valutari e al riciclaggio di denaro dell’ufficio del Procuratore generale e rappresentanti della Banca centrale hanno partecipato, infatti, alla riunione plenaria del Financial Action Task Force (Fatf), il gruppo che lavora sulle misure finanziarie per la lotta contro il riciclaggio di denaro tenutasi a Parigi, riporta Jahon agenzia di stampa del ministero degli Esteri uzbeko.

Durante la settimana di plenaria di Parigi, si sono tenute le riunioni dei gruppi di lavoro dell’organizzazione in cui sono stati discussi i temi della cooperazione internazionale, e l’attuazione delle nuove raccomandazioni del Gafi nella legislazione dei paesi.

L’integrazione per l’economia globale è correlata al miglioramento del sistema nazionale di lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, in conformità agli standard internazionali; a questo proposito, l’Uzbekistan ha varato la legge “Sulla lotta contro la legalizzazione dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo” entrata in vigore nel 2006.

L’Uzbekistan è diventato un membro del gruppo eurasiatico per la lotta al riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel 2005.

Attualmente, è stato istituito ed opera nel paese un sistema per sradicare il fenomeno, attuare le normative internazionali e collaborare in questo stesso settore sia con le autorità competenti degli Stati esteri che con le organizzazioni internazionali. Il Fatf è stato fondato nel 1989 come organizzazione intergovernativa per lo sviluppo di standard internazionali in materia di lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.