USA. Twitter ammette utili per oltre un miliardo di dollari 

26

Twitter ha annunciato venerdì scorso che il suo utile netto nel secondo trimestre del 2019 è stato di 1,1 miliardi di dollari. Ha inoltre dichiarato che la nuova cifra del suo numero di utenti, monetizzabili utenti attivi giornalieri, è stata di 139 milioni, rispetto ai 122 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.

L’aumento degli utili è stato possibile grazie ad un significativo beneficio fiscale e alla crescita degli introiti pubblicitari, soprattutto negli Stati Uniti. La società di social media, con sede a San Francisco, California, ha dichiarato di avere un significativo beneficio fiscale nel secondo trimestre, che è legato alla creazione di imposte differite per la sua struttura societaria in alcuni mercati geografici.

Twitter ha riferito che il suo utile netto rettificato è stato di 37 milioni di dollari. Nello stesso periodo dello scorso anno, ha registrato un utile netto di 100 milioni di dollari e un utile netto rettificato di 58 milioni di dollari.

Il fatturato della società è stato pari a 841 milioni di dollari, con ricavi Usa pari a 455 milioni di dollari e ricavi internazionali a 386 milioni di dollari. I ricavi pubblicitari sono stati pari a 727 milioni di dollari, con un incremento del 21% sostenuto dalla forza dei formati video pubblicitari, mentre le licenze sono state pari a circa un settimo, riporta Laht.

L’azienda ha notato che ha una nuova variabile per misurare gli utenti attivi per il loro “uso quotidiano monetizzabile” del social network per il quale c’è stato un aumento del 14% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’Ad Jack Dorsey ha detto che “la sicurezza” è una priorità assoluta sul sito dopo una serie di misure repressive su comportamenti dannosi all’inizio di quest’anno: «Il nostro obiettivo era quello di garantire che le nostre regole e il modo in cui le applichiamo siano facili da capire (…) Abbiamo anche continuato il nostro lavoro per identificare e affrontare in modo attivo i comportamenti dannosi, con un calo del 18% nelle segnalazioni di spam o comportamenti sospetti in tutte le pagine di dettaglio di Tweet, che mostrano le risposte a qualsiasi dato Tweet sul nostro servizio. Inoltre, abbiamo continuato a sfruttare l’apprendimento automatico per fornire contenuti più rilevanti, favorendo un maggiore utilizzo quotidiano di Twitter».

Ned Segal, Cfo di Twitter, ha detto: «Concentrarsi sui nostri prodotti pubblicitari più importanti e fornire annunci pubblicitari ad alte prestazioni aiuterà gli inserzionisti a lanciare qualcosa di nuovo e a connettersi con ciò che sta accadendo su Twitter».

Lucia Giannini