USA. Partiti i test dei droni cisterna per la US NAVY

142

Il prototipo del drone da rifornimento della Marina è a bordo di una portaerei della Marina degli Stati Uniti in vista per i test in mare.

Stando a Usni News, il prototipo T-1 è a bordo della USS George H. W. Bush (CVN-77) per le qualifiche. I test per l’MQ-25A Stingray, costruito dalla Boeing, sono i prossimi passi per fornire una capacità al servizio di operare a distanze maggiori in regioni come l’Indo-Pacifico, mentre si adegua a una strategia incentrata sul conflitto con concorrenti di pari livello come Cina e Russia.

L’MQ-25 diventerebbe una componente cruciale dello sforzo della Marina Usa di attrezzarsi per operare a distanze più lunghe, come quelle che affronterebbe nella regione indopacifica.

Il prototipo, che Boeing ha originariamente costruito per il programma Unmanned Carrier Launched Airborne Surveillance and Strike, Uclass, che è stato poi riattrezzato in un tanker, ha già effettuato prove via terra rifornendo un F/A-18F Super Hornet, un E-2D Advanced Hawkeye e un F-35C Lightning II Joint Strike Fighter.

La Marina prevede di avere personale ad hoc che opera sui tanker, con i primi 10 attualmente in fase di “elaborazione” in vista di una formazione che sarà specifica per l’MQ-25A. L’Us Navy, riporta Breaking Defense ha cercato di rendere i requisiti dell’MQ-25 semplici per accelerare la velocità con cui potrebbe far uscire il velivolo per la flotta, ma ora sta raccomandando altre potenziali missioni per il tanker.

Boeing ha battuto Lockheed Martin e General Atomics per il contratto per costruire il drone basato sul vettore nel 2018. I primi aerei Engineering Development Model, attualmente in costruzione, dovrebbero uscire dalla linea di produzione l’anno prossimo, mentre l’Ioc è previsto per l’anno fiscale 2025.

Anche se la Marina è attualmente concentrata sul rifornimento, si prevede un futuro per il programma MQ-25 per missioni Isr, intelligence, sorveglianza e ricognizione.

Una futura variante dell’MQ-25 potrebbe aiutare la Marina ad avere un aereo a bordo delle sue portaerei che può operare a distanze più lunghe ed eseguire altre missioni.

Maddalena Ingrao