Sistema anti-missili USA nello stretto di Hormuz

37

USA-Washington. 07/05/15. Il presidente Usa, Barack Obama, proporrà la distribuzione di sistemi anti-missile nel Golfo Persico agli alleati regionali in visita a Washington. Un deterrente per l’Iran. Fonte CNN.

La prossima settimana, Obama riceverà a Camp David i rappresentanti dei sei membri del Consiglio di cooperazione del Golfo per discutere la sicurezza nella regione e l’influenza dell’Iran. Secondo fonti del governo USA, Obama farà pressione sui suoi alleati (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrain, Kuwait e Oman) per distribuire e gestire un sistema di difesa antimissile, a cui gli Stati Uniti darebbero il loro supporto tecnico. Il sistema di difesa anti-missile sarebbe una delle componenti di una strategia più ampia per includere la sicurezza marittima nello Stretto di Hormuz, di fronte alla costa iraniana, ed è una delle principali vie commerciali di idrocarburi. Gli Stati Uniti hanno espresso preoccupazione per il crescente coinvolgimento delle forze iraniane nel conflitto siriano, Iraq e Yemen. L’Iran ha aumentato la sua pressione navale nello stretto di Hormuz e nel Mare Arabico per via del conflitto armato in Yemen, dove il suo avversario regionale, l’Arabia Saudita è intervenuto contro i ribelli Houti sostenuti dall’Iran. I membri del Consiglio di cooperazione del Golfo hanno criticato Teheran per intromettersi nella influenza araba, che ha sollevato tensioni tra il potere sciita e sunnita.