UNIONE EUROPEA. Rapporto con Israele sempre più forte

147

Per la seconda volta, l’European Leadership Network – Elnet – ha intervistato i parlamentari di tutta Europa sulle loro prospettive in merito alle rispettive relazioni con Israele e alle loro politiche in Medio Oriente, nonché sulla vita ebraica in Europa. L’indagine è stata condotta da Elnet nei mesi di febbraio e marzo 2023. Sono stati invitati via e-mail i membri di 17 parlamenti europei, compreso il Parlamento europeo. Hanno partecipato 381 parlamentari.

La stragrande maggioranza dei parlamentari partecipanti considera le relazioni del proprio Paese con Israele molto buone o piuttosto buone (66%). Per la maggior parte dei politici, la responsabilità storica nei confronti di Israele costituisce la base di queste relazioni speciali. Anche i valori e gli interessi condivisi sono forti motivazioni per i parlamentari europei. Circa tre quarti (77%) chiedono una maggiore cooperazione con Israele. I temi principali sono la scienza e l’istruzione, la difesa e la sicurezza interna, ma anche l’innovazione, la salute e il cambiamento climatico. Inoltre, i politici europei sostengono che i loro Paesi dovrebbero assumersi maggiori responsabilità nel quadro degli Accordi di Abramo.

«Sebbene le priorità varino da Paese a Paese, circa i tre quarti degli intervistati chiedono una maggiore cooperazione con Israele. La maggioranza dei parlamentari intervistati considera la difesa e la sicurezza interna come campi importanti per una potenziale cooperazione con Israele.

Circa due terzi dei parlamentari europei vogliono aumentare la cooperazione Nato con Israele.

Alla luce dell’invasione russa dell’Ucraina, dell’evoluzione dell’ordine globale e regionale e della crescente minaccia di armamenti nucleari in Medio Oriente, i risultati presentati sono un appello e

all’Unione Europea e ai governi e parlamenti nazionali europei», si legge nel documento.

I risultati dell’indagine sono stati presentati alla Conferenza di politica internazionale Elent (Eipc) 2023, a Parigi. Più di 70 relatori e 500 ospiti provenienti da Europa, Israele e Stati Uniti si incontrano per discutere di ulteriori possibilità di cooperazione tra Europa e Israele nel contesto di una nuova era.

Maddalena Ingroia

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/