UNIONE EUROPEA. Bruxelles tratta con Cile e Argentina per il litio

195

L’Unione Europea sta lavorando ad accordi con Argentina e Cile con lo scopo di aumentare l’accesso a minerali critici come il litio, essenziale per le batterie delle automobili elettriche e per conformarsi alle linee guida dell’Unione Europea per un’economia a minore intensità di carbonio.

Secondo la Commissione europea, tali intese preliminari potrebbero iniziare ad essere firmate nel giro di pochi mesi ed è possibile che vengano estese ad altre associazioni sudamericane, riporta MercoPress.

Si tratta dell’ultimo sforzo dell’UE per garantire l’accesso a risorse critiche per la transizione energetica e digitale della sua economia, e allo stesso tempo ridurre la dipendenza da un piccolo gruppo di fornitori tra cui spicca la Cina, ma anche Canada, Ucraina, Namibia e Kazakistan. Bruxelles sta inoltre conducendo colloqui con la Norvegia e la Groenlandia.

Il Segretariato per l’Energia dell’Argentina ha confermato che il governo sta lavorando a un memorandum con l’UE per aiutare il Paese a sviluppare in modo sostenibile i suoi impianti di esplorazione e lavorazione dei metalli. A quanto pare si tratta di circa 42 fonti primarie di minerali.

Si stima che la domanda di litio, di cui Argentina e Cile sono fornitori cruciali, si moltiplicherà per dodici entro il 2030 e per venti entro il 2050. L’UE ha deciso di vietare la vendita di nuovi veicoli con motori a combustione entro il 2035, sostituendoli con unità elettriche.

Si ritiene inoltre che l’accordo preliminare vedrà la luce prima delle elezioni presidenziali argentine del prossimo ottobre. L’Argentina vuole anche ottenere uno status speciale che le consenta di accedere alla legge statunitense per la riduzione dell’inflazione e ai produttori di automobili negli Stati Uniti di impiegare il litio argentino.

Il Cile è attualmente il secondo fornitore di litio al mondo, dopo l’Australia, e la maggior parte della sua produzione viene lavorata in Cina, dove i costi sono molto più bassi. All’inizio di quest’anno il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha incontrato il presidente cileno Gabriel Boric nel tentativo di garantire ulteriori forniture di litio all’industria tedesca.

Tommaso Dal Passo

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/