UNIFIL: avvicendamento tricolore

54

LIBANO – Beirut 27/07/2014. Un avvicendamento al vertice all’insegna del tricolore per la missione UNIFIL in Libano che ha visto il Generale Paolo Serra cedere il comando al Generale Luciano Portolano, dopo 20 mesi di mandato. Alla cerimonia del 24 luglio scorso hanno partecipato le massime autorità politiche e militari libanesi, gli alti rappresentanti della Comunità internazionale, il ministro della Difesa italiana Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli e il Comandante del Comando Operativo Interforze, Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini.

Il Generale Serra ha ringraziato il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki – Moon e tutte le autorità presenti per il concreto supporto ricevuto durante questo lungo periodo del suo incarico: «La fiducia accordatami sia dalle autorità libanesi, che da quelle internazionali e nazionali mi ha consentito di esprimere con serenità il delicato impegno teso all’assolvimento del mandato definito dalla risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. L’unanime consenso della popolazione del Paese ospitante, i visibili miglioramenti nell’ambito della sicurezza del Sud del Libano, il costante dialogo tra le parti, Libano e Israele cercato in oltre 30 incontri tripartito convocati da UNIFIL, le quotidiane attività operative svolte sul terreno in stretto coordinamento con le Forze Armate Libanesi, i continui interventi CIMIC (Coordinamento Civile-Militare) rivolti alle fasce deboli della popolazione libanese e le relazioni di partnership a livello internazionale hanno confermato e consolidato il successo della missione composta da 12mila uomini e donne provenienti da 38 Nazioni che dura da oltre 36 anni in una delicata area della sensibile regione mediorientale».
Al termine del discorso, l’ormai ex Force Commander, ha ricordato i 283 caduti della Missione, sottolineando il valore del loro tributo nell’assolvimento del mandato delle NU, omaggiato ufficialmente con una significativa cerimonia di suffragio. 
Il Ministro Pinotti nel suo intervento ha espresso vivissimo apprezzamento al Generale Serra per gli importantissimi risultati conseguiti ed ha esteso al Generale Portolano gli auguri per il non facile compito che lo attende, sottolineando la delicatezza del lavoro svolto dagli uomini e dalle donne appartenenti a tutte le Forze Armate italiane, molto apprezzato dalla Comunità internazionale, ma soprattutto dalle Istituzioni e dalla popolazione libanese. I caschi blu sono riusciti sino ad oggi ad evitare una riapertura delle ostilità tra i due paesi, ha sottolineato il Ministro anche nell’attuale guerra di Gaza la forza dell’Onu “Ha contribuito sotto la guida del generale Serra ad intercettare i gruppi che potevano essere pericolosi”, riferendosi al lancio di razzi degli ultimi giorni dal territorio libanese verso lo stato ebraico.
Ancora una volta l’impegno di un pezzo di Italia all’estero mostra la sua parte migliore portando a compimento la propria missione nell’assoluto rispetto delle diverse peculiarità culturali, pur mantenendo la necessaria professionalità e autorevolezza.