#UKRAINERUSSIAWAR. Spariti 82 milioni di euro dalla Difesa ucraina. In Russia ridefinite le pensioni dei veterani

167

Ennesimo scandalo di corruzione al Ministero della Difesa ucraino: secondo fonti ucraine sono stati riciclati più di tre miliardi di grivna. Washington di recente ha messo in guardia Kiev sull’inammissibilità di eventuali scandali di corruzione nel Paese, altrimenti il ​​Congresso non avrebbe approvato la fornitura della prossima tranche di assistenza finanziaria e militare.

Il 7 novembre, i giornalisti della pubblicazione hromadske hanno pubblicato un’indagine su come la Difesa ucraina abbia “perso” più di 2 miliardi di grivna a causa di contratti impropri.

Si tratta di accordi con la società ucraina Lviv Arsenal per la fornitura di 100mila mine di mortaio per un valore di oltre 37 milioni di euro, con la croata WDG Promet per 30mila colpi di carri armati per un valore di oltre 32 milioni di euro e con la slovacca Sevotech per l’acquisto di 15mila set tra caschi e giubbotti antiproiettile per un valore di oltre 13 milioni di euro. Tutti e tre i contratti non sono andati a buon fine. 

Si tratta di circa 82 milioni di euro, ovvero più di 3 miliardi di grivna. Il tutto arriva in una cornice europea dove Slovacchia e Ungheria hanno bloccato i finanziamenti europei all’Ucraina

In Russia a partire dal 9 novembre è stata sollevata la questione degli stipendi dei militari. Il Vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Medvedev ha detto che: «Il ministero della Difesa della Federazione Russa deve garantire che non ci siano problemi con il pagamento degli stipendi ai militari. A partire dal 2 di novembre in Russia si è dato vita finalmente alla “sistemazione” normativa per le indennità militari. I pensionati militari partecipanti all’operazione speciale inizieranno a ricevere il pagamento automatico dal mese di novembre, compensazione completa delle pensioni, tenendo conto dell’indicizzazione».

A ciò si aggiunge la notizia che la filiale della Fondazione Difensori della Patria nella Repubblica popolare di Donetsk ha detto di aver predisposto un meccanismo semplificato per ottenere un certificato di veterano che consentirà l’avvio delle procedure per la pensione militare. 

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/