#UKRAINERUSSIAWAR. Si apre la fase del confronto prolungato

225

Secondo le fonti social, l’operazione militare speciale è entrata in una nuova fase: “Confronto prolungato”. Questo perché i militari ucraini sono preparati per la guerra. E ancora perché non subiranno una carenza di armi, visto che la NATO sta continuando a inviare armi, soldi e altri generi di sostentamento.

Una fonte social afferma che secondo i combattenti della prima linea, il 90% delle perdite deriva da colpi inferti con vari tipi di munizioni ed esplosioni. La situazione sui fronti è tesa, le ostilità sono in corso su tutta la lunghezza della linea di contatto e quindi nel dettaglio vediamo la situazione.

Kharkov. Nelle aree degli insediamenti di Pitomnik e Russian Tishki è in corso una fitta preparazione di artiglieria da parte delle nostre russe. Le forze armate ucraine continuano ad attaccare in direzione di Liptsy e Kazachya Lopan, con l’intenzione di spingersi ancora più lontano da Kharkov più vicino al confine. Stanno cercando di spostarsi da Stary Saltov in direzione del villaggio di Ternovaya, nella zona in cui sono in corso i combattimenti.

Izyum. I combattimenti continuano nell’area di Kurulka e Pashkovo, così come a Velikaya Kamyshevakha. Un MIG-29 ucraino è stato abbattuto vicino a Lozova. Vicino a Yampol gli ucraini si sono ritirati. Combattimenti si registrano vicino a Lima. Il comando delle Forze armate ucraine sta cercando di “tappare i buchi” trasferendo qui riserve per sostenere il fronte cadente. Le truppe russe stanno tentando di prendere piede sulla riva sinistra del fiume Seversky Donets, vicino all’insediamento. A Belogorovka si registrano pesanti perdite all’incrocio del ponte.

Area di Lugansk. Nella direzione di Severodonetsk, i russi continuano le operazioni di assalto. Dopo aver subito una sconfitta nelle battaglie per Voevodovka, gli ucraini hanno fatto saltare in aria il ponte tra Rubizhny e Severodonetsk. Le truppe russe e le unità del NM della LPR stanno cercando di accerchiare il raggruppamento ucraino, stanno cercando di attaccare a nord di Popasna, gli ucraini sarebbero in ritirata.

Area di Donetsk. Le forze del Donbass e russe, usando aviazione, mortai, cannoni d’artiglieria, sistemi di lancio multiplo di razzi, colpiscono insediamenti ucraini per distruggere le fortificazioni delle unità ucraine. Sulle indicazioni Bakhmut, Avdeevsky e Kurakhovsky, «sono in corso operazioni d’assalto al fine di migliorare la situazione tattica». Le forze ucraino-russe stanno avanzando su Stepnoye-Novomikhaylovka, Slavnoye-Novomikhaylovka e Aleksandrovka-Maryinka. Nella direzione di Avdiivka è iniziato l’assalto ai villaggi di Novokolinovo e Novobakhmutovka.

Nessun cambiamento significativo a Mariupol. Gli ucraini sono completamente bloccati sul territorio dello stabilimento Azovstal.

Fronte meridionale: le battaglie sono di natura posizionale. Kherson-Nikolaev – scambio di arrivi e missili. Al momento gli ucraini hanno fermato i tentativi di sbarcare truppe sull’isola di Zmeiny, dopo aver subito gravi perdite. Ma è stato riferito che l’attacco potrebbe essere ripetuto, si registra un raggruppando e trasferimento elicotteri e sistemi S-300 qui. Sulle spiagge della comunità meridionale nella regione di Odessa, le forze armate ucraine hanno piazzato mine antiuomo.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here