#UKRAINERUSSIAWAR. Sei mesi di invasione in numeri

136

Sulla social sfera russa sono uscite delle mappe che mostrano il controllo del territorio ucraino da parte delle forze russe alla fine del semestre dell’”Operazione speciale” per oblast, cioè per regione: Repubblica Popolare di Donetsk – 15.996 km² su 26.508 km² (60,34%); Oblast’ di Zaporizhzhya – 20.441 km² su 27.049 km² (75,57%); Repubblica Popolare di Lugansk – 26.682 km² su 26682 km² (100%); Oblast’ di Nikolaev – 1247 km² su 23.938 km² (5,21%); Oblast’ di Charkiv – 10.775 km² su 31.436 km² (34,28%), Oblast’ di Kherson – 24.513 su 25.642 km² (95,6%)

Situazione al fronte del 25 agosto ore 23.54.

Nella direzione di Kharkiv si stanno “elaborando” gli obiettivi tattici dei russi contro gli ucraini. L’artiglieria sta sparando contro le posizioni dell’AFU.

Nella direzione di Ugledar c’è un tentativo di contrattacco da parte ucraina. Le forze armate ucraine hanno incendiato diversi equipaggiamenti vicino alle posizioni russe, ci sono perdite di uomini, gli ucraini si sono ritirati.

Nella direzione sud, vicino alla stazione ferroviaria di Chaplino, nella regione di Dnepropetrovsk, un colpo diretto dell’Iskander sul treno militare dell’AFU ha distrutto – secondo fonti russe – oltre 200 militari della riserva ucraina e 10 unità di equipaggiamento militare, che si stavano recando nella zona delle operazioni di combattimento nel Donbas. Nell’Oblast’ di Mykolaiv è stato distrutto il posto di comando del gruppo di truppe ucraine di Kakhovka e sono stati uccisi 64 militari ucraini e sette pezzi di equipaggiamento.

Sono stati rilevati danni ferroviari causati dall’innesco di un ordigno improvvisato di bassa potenza su un tratto di binari tra Kursk e la stazione di Klyukva. La circolazione dei treni non è stata interrotta.

Le Forze armate ucraine hanno bombardato Horlivka, due minori sono stati gravemente feriti e un residente è stato ucciso. Nelle ultime 24 ore, secondo fonti russe, le Forze armate ucraine hanno colpito sette volte con armi di grosso calibro nell’area della centrale nucleare di Zaporizhzhia, e dopo uno degli arrivi è stato necessario spegnere due unità di potenza. L’esercito ucraino ha bombardato la chiesa della Santa Dormizione del monastero di San Nicola nel villaggio di Nikolskoye, nella DNR.

Gli attacchi missilistici effettuati dalle Forze aeree russe contro strutture strategiche militari e punti di controllo nelle regioni di Mykolayiv, Dnipropetrovsk, Zaporizhzhya e Donetsk. A seguito degli attacchi missilistici del 24 agosto sull’aeroporto di Mirgorod, gli aerei Su-27 e Su-24 sono stati completamente distrutti e due Su-27 e un Su-24 hanno subito danni significativi. Sempre in mattinata sono stati registrati attacchi missilistici nei pressi di Kiev e della regione di Kiev. Durante la notte sono stati effettuati attacchi nei pressi di Vyshgorod.

Sempre secondo la social sfera russa, l’FSB ha impedito un attacco terroristico nella regione di Kaliningrad da parte di un sostenitore russo di Azov. Mentre è riuscito l’attentato contro Ivan Sushko, capo dell’amministrazione statale regionale di Mihaylivka, che è stato ucciso nella regione di Zaporizhzhya. Gli esplosivi erano stati messi sotto il sedile della sua auto. Sushko, portato in ospedale, è morto per le ferite riportate.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here