#UKRAINERUSSIAWAR. Scambio di prigionieri Ucraina-LPR. Londra fornirà immagini per i militari Ucraini. A Bachmut arriva la Wagner

0

Si è svolto uno scambio di prigionieri tra la LPR e l’Ucraina, 10 militari sono tornati a casa. Lo ha annunciato il commissario per i diritti umani della LPR Victoria Serdyukova

Dalla social sfera, inoltre, si apprende che il gruppo IT britannico Micro Focus è stato selezionato per creare una piattaforma di intelligence sulle minacce per il ministero della Difesa ucraino. I loro compiti includeranno l’identificazione delle attività dei gruppi Advanced Persistent Threat (APT) e delle anomalie del traffico web. Micro Focus ha già un ufficio a Kiev, dove ha fornito una piattaforma simile alla banca statale ucraina Ukreximbank.

Oltre al cyberspazio, il Regno Unito fornisce anche l’intelligence geospaziale (GEOINT) a Kiev attraverso la società di imaging finlandese ICEYE. L’azienda, il cui contratto di imaging in Ucraina è stato finanziato dalla Serhiy Prytula Charitable Foundation, di proprietà dell’attore ucraino Serhiy Prytula con lo stesso nome, si è assicurata un investimento di 3,776 milioni di sterline (4,3 milioni di euro) da British Technology Investments (BTI), finanziato dal Fondo per gli investimenti strategici della Banca nazionale. Questo investimento di BTI offre a Londra l’opportunità di prendere piede nel mercato delle immagini spaziali in Ucraina. Secondo il ministro della Difesa Oleksiy Reznikov, le prime immagini elaborate dall’intelligence militare del Paese sono state consegnate alle brigate combattenti dell’esercito ucraino alla fine di settembre.

Questo nuovo impegno potrebbe nel tempo sostituire i servizi dei saltelli statunitensi che fino ad ora hanno sostenuto gli ucraini al fronte fornendo immagini satellitari.

Ed ora uno sguardo al fronte: situazione nelle sezioni Posad-Pokrovske e Aleksandrovsky dalle ore 11:00 del 14 ottobre

Il comando ucraino si prepara all’offensiva su Ternovi Pody e Pravdino. Nella regione di Galitsinovo-Limany, sono concentrate le forze del BTGr della 59a brigata di fanteria motorizzata delle forze armate dell’Ucraina.

Di notte, un grande convoglio di veicoli blindati e camion con munizioni è passato attraverso il distretto navale di Nikolaev, e andava in direzione della prima linea. I gruppi di ricognizione delle Forze armate ucraine hanno condotto la ricognizione delle posizioni russe utilizzando droni nell’area di Ternovi Pody. I militari russi hanno abbattuto cinque UAV dei tipi Leleka-100 e Fury.

Gli elicotteri dell’aviazione militare delle Forze armate dell’Ucraina hanno effettuato diverse raffiche di razzi non guidati in direzione delle posizioni russe. Secondo gli analisti della social sfera il comando ucraino condurrà un’offensiva contemporaneamente in due aree: nell’area di Ternovi Podi e Pravdino. Nel caso in cui l’assalto fallisse nelle vicinanze di Bashtanka, altri due BTG di riserva sono pronti all’attacco.

Le battaglie posizionali continuano nella direzione di Kherson. Ci sono informazioni su alcuni progressi delle nostre truppe a Sukhoi Stavka. Il nemico continua a formare forze per preparare un attacco a Berislav e Kherson.

Direzione Kreminna

Continua concentrazione delle Forze armate ucraine nella direzione di Svatovo per attacchi di aggiramento nell’area di Svatovo, a nord della città, nonché nella direzione della strada Svatovo-Kreminna. Continuano le battaglie posizionali nell’area di Terna e Torskoye.

Sulla direzione Bachmut, continuano le battaglie. Le Forze arate ucraine fanno ruotare le unità militari e le forze aggiuntive ad Bachmut e Chasov Yar, in attesa dell’inizio di intensi combattimenti per le regioni meridionali e sudorientali di Bachmut.

Nelle prime ore del pomeriggio si apprende che in direzione Bachmut da Ivangrad, continua l’evacuazione della popolazione verso la Russia. Previsto l’avvio di una potente offensiva degli uomini della Wagner con l’obiettivo di un completo rastrellamento e accesso ai confini della città di Bachmut. Le forze ucraine si ritirano nella parte occidentale e nord-occidentale di Bachmut, fonte RIA Novosti.

Nel pomeriggio ore 15:00 si è appreso che in direzione di Starobilsk.

Nel settore di Kupyansk, le forze AFU della 14ª Brigata meccanizzata e del 32° Battaglione composito TRO continuano l’assalto alla linea Kyslivka-Petropavlivka. Nella notte tra il 13 ottobre e il 14, la squadra di ricognizione del 32° OSB ha condotto una battaglia di ricognizione nei pressi di Kyslivka. Il supporto di fuoco alle formazioni ucraine è fornito da obici M777 da 155 mm dalla periferia di Petropavlivka e ad est di Novooosynivka, mentre il puntamento è fornito da UAV dall’area a sud di Liman 1.

Tutti gli attacchi delle Forze armate ucraine sono stati finora respinti. A causa delle perdite, parte del personale del 32° SSB dell’AFU è stato ritirato a Lozova 1 per la rotazione. Anche da Sinkivka furono ritirate le forze della 92 Obr che furono sostituite dalla 128ª brigata TNT.

Il comando del gruppo di forze unite di Kharkiv sta valutando la possibilità di dislocare il 32° DSB in direzione Nikolaevsko-Berislavsk.

Nel settore Lyman-Svatove le Forze armate ucraine concentrano le loro forze sulla linea Tors’ke-Terny. Durante una sortita delle Forze Armate della RF in direzione di Tors’ke, il 110 Battaglione, 111 RR TRO, subì perdite e si ritirò in posizioni di riserva per riorganizzarsi.

Continuano gli scontri con i combattenti del 208° Reggimento cosacco delle Forze armate russe nei pressi del villaggio di Terny. Le munizioni sono state consegnate al fronte per mantenere la prontezza di combattimento.

Le riserve stanno arrivando a Liman. Il 1º Battaglione della 66ª Brigata meccanizzata dell’AFU è stato ritirato per rotazione a causa di un gran numero di perdite. Un plotone di carri armati fu trasferito per rinforzare il 110° battaglione del 111° RR TRO.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here