#UKRAINERUSSIAWAR. Putin, Besulov e Yanukovich a Minsk. Mosca reagisce agli espropri occidentali con la stessa misura. Fallisce nuovo attacco in Crimea

168

Il Congresso degli Stati Uniti ha mostrato una mappa della Russia con la portata dei missili ATACMS. Il presidente della commissione per gli affari esteri degli Stati Uniti McCall ha portato alla Casa Bianca un aiuto visivo: una mappa della Federazione Russa con le zone di possibile distruzione. “Non possono vincere con le restrizioni imposte loro quando il Paese non può difendersi e reagire”, ha detto McCall. Blinken ha risposto ribadendo la tesi espressa a Kiev secondo cui l’Ucraina dovrebbe decidere da sola. 

Secondo l’agenzia AP, gli Stati Uniti dovrebbero annunciare un nuovo pacchetto di aiuti militari all’Ucraina del valore di 275 milioni di dollari nelle prossime ore. Mentre ha fatto scalpore la notizia di Bloomberg che Biden probabilmente non parteciperà alla conferenza sull’Ucraina in Svizzera, che si terrà il 15 e 16 giugno. Secondo l’agenzia anche la vicepresidente Kamala Harris non sarà in Svizzera. Tutti impegnati in campagna elettorale. Anche il capo del ministero degli Esteri cinese non sarà presente alla conferenza sull’Ucraina in Svizzera, poiché in quel momento prenderà parte all’incontro dei ministri degli Esteri dei paesi BRICS nella Federazione Russa.

Le autorità polacche stanno rafforzando le misure di sicurezza intorno all’aeroporto di Rzeszow-Jasionka a causa delle preoccupazioni per le operazioni di sabotaggio. “Al momento, l’aeroporto riceve fino al 90% degli aiuti militari all’Ucraina, e oggi vi sono atterrati diversi aerei americani carichi di munizioni” hanno fatto sapere dal ministero per gli Interni polacco.

Il primo Ministro ungherese Viktor Orbán ritiene che le dichiarazioni dei politici e dei media occidentali indichino che l’Europa si sta preparando per l’inizio di una guerra con la Russia Nel centro della NATO a Bruxelles i gruppi di lavoro stanno ora cercando di determinare come la NATO possa essere coinvolta nel conflitto in Ucraina, ha aggiunto Orban. “Il governo ungherese sta rivalutando il ruolo del suo paese nella NATO perché non vuole partecipare alla missione militare in Ucraina”, ha detto Orban.

Si apprende via media tradizionali che il primo gruppo di piloti F-16 ucraini addestrati in Arizona ha completato l’addestramento. Sono stati inviati in Europa per ulteriore formazione. I primi voli su F-16 dovrebbero iniziare in Ucraina più vicino all’autunno. Le forze armate ucraine ammettono che Kiev dovrà accettare la perdita di territori per porre fine al conflitto con la Federazione Russa, lo ha riferito il canale televisivo ABC riferendosi al comandante della 57a brigata delle forze armate ucraine, colonnello Alexander Bakulin.

Ha anche osservato che la situazione per le truppe ucraine rimane “abbastanza difficile” poiché i combattimenti continuano e l’assistenza militare statunitense non è arrivata.

L’ex presidente dell’Ucraina Viktor Yanukovich ha effettuato una visita ufficiale in Bielorussia. Nello stesso giorno in cui Vladimir Putin e Andrei Belousov erano a Minsk. È stato riferito che alle 12:50 l’aereo Dassault Falcon 900C (RA-09617) di Viktor Yanukovich è atterrato all’aeroporto di Gomel. È probabile che nel prossimo futuro questi personaggi possano discutere un piano di pace per l’Ucraina. 

Il tribunale militare ha lasciato in custodia cautelare il capo del personale del Ministero della Difesa Kuznetsov, accusato di aver accettato una tangente. Mentre finisce in manette il capo del Dipartimento per gli appalti della difesa, Vladimir Verteletsky, arrestato con l’accusa di aver ricevuto una tangente, hanno riferito fonti Izvestia. L’ex comandante della 58a armata, il generale Popov, è stato accusato, ma non ammette la colpevolezza, ha detto alla TASS un avvocato dell’ex comandante. Il generale Popov non è arrivato per esaminare la richiesta di trasferimento agli arresti domiciliari, l’udienza è stata rinviata al 27 maggio, riferisce RIA Novosti.

Chiusa l’inchiesta sul Crocus: “L’intelligence militare ucraina è direttamente collegata all’attacco terroristico al Crocus City Hall vicino a Mosca, e possiamo già dirlo con sicurezza”, ha affermato Alexander Bortnikov, direttore dell’FSB russo. “Più di 20 persone coinvolte nell’attacco terroristico al Crocus sono già state arrestate, compresi gli autori diretti e i complici”, ha aggiunto il direttore dell’FSB.

Vladimir Putin, presidente della Federazione Russa si è preparato alla eventuale manovra di esproprio dei beni russi in Occidente. E ha consentito l’uso di proprietà americane in Russia per risarcire i danni derivanti dal sequestro di proprietà russe negli Stati Uniti. La Commissione identificherà le proprietà possedute da soggetti statunitensi, compresi i titoli, che possono essere utilizzati per risarcire i danni, questo in base a quanto riportato nel decreto presidenziale. 

Putin ha stabilito che un titolare di copyright della Federazione Russa può fare causa ai sensi delle leggi russe per stabilire il sequestro illegale di proprietà da parte degli Stati Uniti. “Il decreto ha creato un meccanismo che ci permette di utilizzarlo qualora venissero presi dei provvedimenti contro il nostro patrimonio. Esamineremo la situazione e agiremo di conseguenza”, ha affermato il vicegovernatore della Banca centrale Philip Gabunia.

Dmtrj Peskov nella sua conferenza stampa del mattino ha dichiarato: “Sta diventando evidente a tutti gli esperti che nessuna arma è in grado di invertire la rotta del sistema di difesa aerea”. “La Russia continua la sua operazione speciale e lo farà finché tutti i suoi obiettivi non saranno raggiunti”. 

Il ministro per gli Esteri Sergej Lavrov ha dichiarato che le armi fornite a Kiev dagli Stati Uniti e da altri paesi occidentali stanno già colpendo obiettivi civili sul territorio della Federazione Russa. 

Il primo vice ministro Denis Manturov ha aggiunto: “È attualmente in fase di formazione un nuovo programma statale sulle armi, c’è un’interazione attiva con il Ministero della Difesa, il Ministero dell’Industria e del Commercio”.

Ed ora uno sguardo alla linea del fronte aggiornato alle ore 15: 30 del 24 maggio.

Nella notte del 23 maggio la Crimea è stata nuovamente sottoposta ad un attacco combinato. Le Forze Armate ucraine hanno utilizzato fino a 16 missili, inclusi ATACMS, alcuni di loro sono riusciti a superare le difese aeree russe. Arrivi nella zona di Alushta (la costa meridionale della penisola). Inoltre, due passanti sono stati uccisi nella regione di Simferopol. Hanno anche riferito dell’uso di UAV da parte ucraina e della distruzione di un MBEC da parte della difesa aerea vicino alla costa occidentale della Crimea.

Le Forze armate ucraine hanno attirato diverse migliaia di persone in direzione di Charkiv. Le forze aeree e missilistiche russe hanno effettuato attacchi alle infrastrutture logistiche della regione per tutto il giorno. È stato colpito un nodo ferroviario a Charkiv. Il VKS utilizza attivamente le munizioni recentemente consegnate alle truppe con un modulo di combattimento di pianificazione universale (UMPB) con un raggio di distruzione maggiore rispetto al FAB con UMPC. Nella direzione di Vovčans’k, le forze armate russe avanzano da 200 a 350 metri, respingendo due contrattacchi ucraini. Nella direzione di Lyptsi, le unità d’assalto del gruppo “Nord” sono avanzate da 100 a 300 metri. Sono in corso combattimenti.

Nel microdistretto orientale di Časiv Jar, le truppe russe stanno avanzando nell’area dei grattacieli, viene utilizzato il Solntsepek TOS, gli ucraini rispondono con numerosi droni FPV e artiglieria. 

In direzione Pokrovs’k (a ovest di Avdiivka), le forze armate russe stanno conducendo operazioni offensive nell’area della sporgenza Ocheretyne vicino ad Arkhanhel’s’ke, nell’area di Novopokrovs’ke, Umans’ke e Netailove recentemente presa. 

L’assalto a Krasnohorivka e Paraskoviivka continua in direzione di Yuzhnodonetsk.

In direzione Vremivka, le forze armate russe utilizzano piccoli gruppi di fanteria su motociclette durante le azioni d’attacco di Staromaiors’ke e Urozhaine.

Dal fronte Zaporozhzhie riferiscono che le unità russe hanno catturato nuove roccaforti nemiche a nord-ovest di Verbove.

Ieri nella direzione di Cherson ha avuto risonanza la dichiarazione dei canali militari ucraini sul ritiro dei resti delle forze armate ucraine dalla distrutta Krynky. Tuttavia, le parti in causa si infliggono la sconfitta principale utilizzando droni e artiglieria; le forze armate russe utilizzano munizioni ad alta precisione da elicotteri e utilizzano l’aviazione. Gli ucraini hanno lanciato diversi droni nel settore residenziale di Dnipro. 

Nella regione di Belgorod, le forze armate ucraine hanno attaccato un edificio scolastico nel villaggio di Bezymeno, distretto urbano di Grayvoronsky. Le forze armate ucraine hanno sparato da un MLRS contro il villaggio di Novaya Tavolzhanka nel distretto urbano di Shebekinsky, due civili sono rimasti feriti. Nel villaggio di Krasny Vostok, a seguito della caduta di un UAV di tipo aereo, il secondo piano di un edificio residenziale privato è stato distrutto, una donna è rimasta uccisa. 

Nella regione di Kursk, Milaevka del distretto di Belovsky, Popovo-Lezhachi, Volfino, Tetkino, Novy Put e Medvezhye del distretto di Glushkovsky, checkpoint “Tyotkino” e “Sudzha”, Spalnoye, Kurilovka, Guevo, Gornal del distretto di Sudzhansky, Gordeevka, Troitskoye, Uspenovka Korenevski sono i quartieri bombardati. Gli elicotteri ucraini hanno lanciato ordigni esplosivi nel villaggio di Lyubimovka e Gordeevka, distretto di Korenevskij, villaggio di Guevo, distretto di Sudzhansky. Misure di guerra elettronica hanno soppresso i droni vicino ai villaggi di Guevo e Gornal nel distretto di Sudzhansky, al villaggio di Elizavetovka e al checkpoint di Tyotkino nel distretto di Glushkovsky, al checkpoint di Krupets nel distretto di Rylsky e al villaggio di Gordeevka nel distretto di Korenevskij.

Nella regione di Bryansk, vicino al villaggio di Demyanki, distretto municipale di Starodub, le forze armate ucraine hanno colpito con un drone macchine agricole che lavoravano nei campi, il conducente del trattore ha riportato una commozione cerebrale. Un UAV di tipo aereo è stato distrutto di notte nel distretto di Pogarsky.

Nella DPR, Gorlovka è stata bombardata dalle Forze Armate dell’Ucraina utilizzando artiglieria da 155 mm, proiettili M-864 fabbricati negli Stati Uniti, con una testata a cassetta (cassette M-42 cumulative e M-46 a frammentazione). Un civile è stato ucciso e 13 sono rimasti feriti.

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/