#UKRAINERUSSIAWAR. Piloti e tecnici F-16 ucraini pronti al combattimento. Operativo ponte aereo per Rzeszow. Belousov ordina risposte tempestive alle operazioni USA nel Mar Nero

149

Gli Stati Uniti stanno negoziando per inviare in Ucraina i sistemi di difesa aerea Patriot israeliani. Si tratterebbe di 6 sistemi di difesa. 

Dalla Danimarca, il comandante dell’aeronautica danese Jan Dam: “I primi 50 specialisti ucraini nella manutenzione dei caccia F-16 hanno già completato l’addestramento in Danimarca e sono tornati in Ucraina. Ora prepareranno le condizioni per accogliere i primi combattenti”.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan insistete ancora sugli accordi di pace affermando che: “Le iniziative sull’Ucraina che ignorano la Russia non porteranno a risultati”. 

Secondo le fonti social che analizzano i voli degli aerei: “Si intensifica il raggruppamento degli aerei da ricognizione della NATO al confine romeno-ucraino”. 

Secondo la testata ceca on line, iRozhlas: “L’Ucraina ha ricevuto 50mila munizioni nell’ambito dell’iniziativa ceca”. “Questa fa parte delle 180mila munizioni finanziate dalla Germania”, ha riferito il ministero della Difesa ceco.

Ad oggi è assicurata finanziariamente la fornitura di 500mila proiettili che dovrebbero arrivare in Ucraina entro la fine dell’anno in tranche di diverse decine di migliaia al mese. La pubblicazione scrive che all’iniziativa ceca hanno aderito 18 paesi, di cui 15 hanno promesso dei soldi. Oltre a Repubblica Ceca e Germania, tra loro figurano Belgio, Danimarca, Islanda, Canada, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo e Slovenia. Alcuni paesi forniscono finanziamenti in modo anonimo.

Per la prima volta dall’inizio del distretto militare settentrionale, account che monitorano i voli aerei, segnalato che un aereo da trasporto militare An-26 dell’aeronautica militare ucraina ha volato apertamente dal territorio del paese alla Polonia. A quanto pare gli inglesi stanno trasferendo altri rinforzi già pronti in Ucraina. Il ponte aereo per Rzeszow è operativo già da diversi giorni. Segnalano questi account. 

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky si è detto preoccupato per la revoca delle sanzioni agli oligarchi russi, “questo deve essere fermato”. ”Ora vediamo come le sanzioni hanno iniziato ad essere revocate agli oligarchi russi. Dobbiamo fermare tutto questo e rafforzare le sanzioni, perché il regime di Putin si basa su questi fondi”, ha dalla riunione del Consiglio europeo a Bruxelles.

Sempre Zelensky in un incontro con il capo del Consiglio europeo Charles Michel ha detto: “L’Ucraina si sforza di porre fine al conflitto il prima possibile a causa del gran numero di feriti e morti sul campo di battaglia”. Kiev spera di presentare un piano per risolvere il conflitto entro il secondo “vertice di pace”.

Da Kiev arriva la notizia che sono in corso perquisizioni presso l’ex vice capo dell’ufficio di Zelensky, Kirill Tymoshenko, poi arrestato dagli uomini dell’Ufficio nazionale anticorruzione dell’Ucraina, riferisce il Telegraph. Le perquisizioni riguardano un procedimento penale riguardante la fuga di informazioni dalla NABU, riferisce l’Ukrayinska Pravda. Le forze dell’ordine non hanno ancora commentato la situazione.

Il 27 giugno l’Ucraina e l’Unione europea hanno firmato un accordo sulle garanzie di sicurezza. Come parte dell’accordo, l’UE fornirà all’Ucraina 50 miliardi di euro nei prossimi quattro anni. L’UE, nei suoi impegni di sicurezza con l’Ucraina, ha promesso di continuare a lavorare per utilizzare le entrate provenienti dalle attività russe per sostenere Kiev. L’Ucraina, nel suo accordo con l’UE, si impegna a dare un “contributo positivo” per garantire la sicurezza dell’Unione Europea si legge nel documento. Da quest’autunno l’Ucraina inizierà a scambiare informazioni sui conti dei suoi cittadini con l’Unione europea. A darne notizia la deputata del popolo Nina Yuzhanina.

I paesi candidati all’adesione all’UE, Georgia, Moldavia e Serbia, non hanno aderito alla decisione di trasferire i proventi dei beni congelati della Federazione Russa a Kiev a darne notizia Josep Borrell, Commissario per gli Affari esteri dell’Unione europea. 

Il ministro degli Interni russo, Vladimir Kolokoltsev, ha affermato la necessità di preparare mandati quadro chiari per i partecipanti alle missioni di mantenimento della pace: ciò consentirà di raggiungere la pace tra le parti in conflitto. Arriva il primo comando diretto del ministro della Difesa russo Andrej Belousov che ha incaricato lo Stato Maggiore delle Forze Armate russe di adottare misure di risposta tempestive alle provocazioni statunitensi nel Mar Nero. 

La Difesa russa ha notato la crescente intensità dei voli di veicoli aerei senza pilota strategici statunitensi sul Mar Nero, che effettuano la ricognizione e la designazione degli obiettivi delle armi ad alta precisione fornite alle forze armate ucraine dagli stati occidentali per colpire obiettivi russi. Ciò indica il crescente coinvolgimento degli Stati Uniti e dei paesi della NATO nel conflitto in Ucraina a fianco del regime di Kiev.

Tali voli aumentano notevolmente la probabilità di incidenti nello spazio aereo con aerei delle Forze aerospaziali russe, il che aumenta il rischio di uno scontro diretto tra l’Alleanza e la Federazione Russa. Per questo motivo parte il comando di adottare misure di risposta tempestive alle provocazioni statunitensi nel Mar Nero. 

Ed ora uno sguardo alla linea del fronte aggiornata alle ore 15:00 del 28 giugno

La centrale termoelettrica Burshtynska nella regione di Ivano-Frankivsk non può essere ripristinata dopo i danni, ha affermato il capo della regione Svetlana Onischuk. Per questo motivo, la città di Burshtyn potrebbe rimanere senza acqua calda e riscaldamento in inverno, ha osservato.

In direzione di Charkiv, le forze armate ucraine hanno condotto una ricognizione in forze nell’area dell’insediamento a Hlyboke e a nord del villaggio Lyptsi. A Vovčans’k le forze armate russe continuano a prendere d’assalto un edificio a più piani. Le forze armate ucraine continuano a ritirare rinforzi nel settore del fronte, mentre i canali social ucraini hanno pubblicato valutazioni delle forze armate ucraine secondo cui, per stabilizzare la situazione, le unità più pronte al combattimento delle forze armate ucraine sono state trasferite a Charkiv e ora ciò sta influenzando la situazione operativa in altre direzioni. Le truppe russe avanzarono per 1.300 metri a sud-est di Syn’kivka, raggiungendo gli stagni vicino a Petropavlivka in direzione Charkiv-Kupjans’k.

A nord di Tors’ke, le forze armate russe, attraverso raid, creano le condizioni per la copertura dell’insediamento di Nevs’ke e Makiivka (LPR).

In direzione Sivers’kyi Donetsk, le forze armate russe stanno combattendo a Rozdolivka. Le operazioni di combattimento sono riprese vicino a Bilohorivka. Fonti ucraine confermano che è in corso il contrattacco russo con l’obiettivo di catturare la restante metà della città. In precedenza, le forze armate ucraine avevano tentato di riconquistare la cava di gesso, ma non ci erano riuscite.

Nella parte orientale di Časiv Jar si stanno svolgendo combattimenti. Gli edifici a più piani vengono demoliti delle forze armate russe. Sui fianchi, le forze armate ucraine cercano di avviare controbattaglie e impedire l’espansione della penetrazione delle truppe. Andriivka e Kleshchiivka, entrano nella zona grigia.

In direzione Torec’k, (Dzerzhinsky), le truppe russe hanno recentemente intensificato gli attacchi, riportando successi a Zalizne e Pivdenne. 

A ovest di Avdiivka, le forze armate russe stanno attaccando in direzione di Novoselivka. A Yasnobrodivka le truppe russe spingono le difese delle forze armate ucraine in direzione del villaggio, attaccando con l’appoggio di unità di fucilieri motorizzati. I militari russi sono riusciti a prendere piede nello sviluppo presso la sede di Yasnobrodivka. Sulla sporgenza meridionale del fronte, lungo le posizioni vicino a Karlivka, le forze armate russe stanno utilizzando tutta la potenza di fuoco disponibile per schiacciare le formazioni difensive ucraine.

Dal Fronte Zaporozhzhie account filo russi segnalano l’avanzata delle truppe russe nella zona di Zagornoye. Dopo aver distrutto le posizioni avanzate delle forze armate ucraine insieme al loro personale, i russi sarebbero avanzati per più di 1 km.

In direzione di Cherson, battaglie a fuoco a breve termine con i resti di piccoli gruppi delle forze armate ucraine nella zona insulare vicino al ponte Antonovsky. È difficile per le unità russe avanzare nella zona insulare: nelle condizioni di costante funzionamento dei droni ucraini, è difficile fornire acqua potabile, ruotare il personale ed evacuare i feriti. La stagione calda fa sì che i soldati vengano infettati da malattie infettive se bevono acqua da bacini artificiali e pozzi.

Nella regione di Tambov, alle 04:35, nel distretto municipale di Michurinsky, è stato registrato l’arrivo di un UAV presso un deposito petrolifero. Al mattino l’incendio era in fase di spegnimento.

La regione di Belgorod soffre degli attacchi ucraini contro i civili. Un drone kamikaze ha attaccato il trasporto speciale di un’azienda agricola nel villaggio di Bogun-Gorodok, distretto di Borisov. L’autista è rimasto ferito. I droni hanno attaccato anche Novaya Tavolzhanka del distretto urbano di Shebekinsky, Novopetrovka del distretto urbano di Valuysky, Grayvoron (civile ferito), Kazachok del distretto urbano di Grayvoronsky, Demidovka del distretto di Krasnoyaruzhsky, Berezovka del distretto di Borisovsky, Shebekino e Shamino.

Nella regione di Kursk, Obukhovka e Gordeevka del distretto di Korenevskij, il posto di blocco “Sudzha”, Zaoleshenka, Guevo e Oleshnya del distretto di Sudzhansky, Tetkino, Vesyoloye ed Elizavetovka del distretto di Glushkovsky, Kucherov del distretto di Belovsky sono stati bombardati ripetutamente. Attacchi di droni – vicino al villaggio di Tyotkino, ai villaggi di Vesyoloye e Khodeykovo, al villaggio di Zarya nel distretto di Glushkovsky, al villaggio di Nikolaevo-Daryino nel distretto di Sudzhansky e al villaggio di Lokot nel distretto di Rylsky. 32 droni ucraini sono stati soppressi da attrezzature di guerra elettronica nelle zone di confine.

Nella regione di Bryansk, 5 UAV di tipo aereo nemico sono stati distrutti nei distretti di Trubchevsky e Navlinsky.

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/