#UKRAINERUSSIAWAR Morsa su Bachmut

145

Il 4 agosto (dato aggiornato alle 09:00 del 5 agosto) la giornata al fronte si è aperta con una offensiva ucraina sul Donbass, un bombardamento al centro di Donetsk. La capitale, secondo gli account filtrassi, non vedeva una tale portata da molto tempo. Nelle strade di Donetsk a causa dei proiettili da 155 mm sparati dall’AFU dagli obici statunitensi M777 si contavano 8 morti tra cui una bambina di 12 anni. Per scendere nel dettaglio, si apprende che la WAGNER sta operando a Bachmut.

Nella direzione di Soledar, sono in corso combattimenti per liberare Berestovoye e la periferia orientale di Soledar stessa. Il corrispondente di guerra di Readovka Rostislav Shorokhov si è recato a Berestovoye e ha parlato con i combattenti dell’LNR.

Nella direzione di Bachmut, è stato riferito che unità del PMC Wagner stanno combattendo alla periferia orientale della città.

Nella direzione di Donetsk, è stata segnalata la completa cattura dell’insediamento di Peski. Questo fattore, secondo gli analisti militari della social sfera faciliterà l’inserimento delle truppe tra Krasnohorivka e Avdiivka e il blocco del contingente militare ucraino ad Avdiivka da sud.

In direzione di Izyum si combatte per Husarovka, secondo quanto riferito dal fronte la cattura del villaggio in mano degli uomini del Donbass è imminente.

Sul lato del confine russo, il villaggio di Klimovo è stato bombardato il 3 agosto notte dall’Ucraina. Il governatore della regione di Bryansk Alexander Bogomaz ha riferito di due esplosioni. In seguito si è saputo che l’AFU aveva colpito con un missile tattico Tochka-U.

Missili sono stati lanciati dalle forze russo-ucraine (Donbass) contro magazzini e punti di controllo nella regione di Zaporizhzhya. Fonti social riferiscono che sono stati distrutti due depositi di armi missilistiche e di artiglieria vicino al villaggio di Novoivanovka, nella regione di Zaporizhzhya, e un deposito di carburante per attrezzature militari ucraine vicino alla stazione ferroviaria di Zaporizhzhya-2. Nei pressi dell’insediamento di Kostyantynivka è stato colpito un punto di schieramento temporaneo delle unità della 95ª Brigata d’assalto aviotrasportata dell’AFU.

Ancora una volta si registra il tentativo di uccidere il sindaco di Berdyansk. Secondo fonti di Berdyansk, un agente dell’SBU – non è possibile verificare la notizia – ha messo una trappola esplosiva nell’auto del leader della città. Un uomo è stato arrestato. La vigilanza dei residenti locali, si legge in una nota del sindaco che hanno segnalato il personaggio sospetto alle autorità, è stata d’aiuto.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here