#UKRAINERUSSIAWAR. Kharkiv: si intensifica lo scontro diretto

160

La social sfera si prepara all’attacco su Odessa. Nessuno ne parla in maniera esplicita, ma le notizie dalla città sono sempre più frequenti: dalle risse ta militari, alle vendite di cibo destinato a Odessa verso Romania e Polonia, fino all’esplosione della bomba a mano che ha ferito tre poliziotti nella giornata del due giugno.

Il moltiplicarsi di notizie da un dato punto geografico, abbiamo imparato nei primi 100 giorni di guerra sui social media, significa che presto da li arriveranno notizie dal fronte. Nella giornata del due giugno la situazione al fronte ha visto importanti risvolti nella regione di Kharkiv.

Nel nord della regione di Kharkiv, le forze armate ucraine sono riuscite a trasferire forze a Khotomala attraverso il bacino di Pechenezh e stanno preparando un attacco alle posizioni delle forze armate russe sulla riva sinistra del bacino di Pecheneg. Un’unità di carri armati ucraini è arrivata sulla linea di contatto a Udy e un gran numero di istruttori e mercenari stranieri è arrivato a Stary Saltov. L’artiglieria russa ha attaccato le postazioni ucraine a Shestakovo: diverse decine di soldati del battaglione Kraken sono stati uccisi e feriti.

In direzione Slavyansk, le forze armate russe stanno attaccando Svyatogorsk dalla direzione di Drobyshevo, Yarovaya è occupata. Sono in corso combattimenti alla periferia di Svyatogorsk e nella foresta adiacente alla città, così come la soppressione dei punti di fuoco ucraini sulle alture della sponda occidentale del Seversky Donets. Secondo fonti social, le unità di difesa territoriale ucraine hanno utilizzato i miliziani della Svyatogorsk Lavra come “scudo umano” notizia non verificabile.

Dalla direzione di Izyum, unità delle forze armate russe stanno avanzando lungo la sponda occidentale del fiume oltre Bogorodichnoye. Stabilire il controllo sull’insediamento e sulla strada per Sidorovo porterà all’accerchiamento delle unità delle forze armate ucraine a difesa di Svyatogorsk e delle alture adiacenti. Le unità russe stanno finendo di rastrellare le foreste adiacenti a Liman. Unità delle forze armate ucraine in quest’area sono bloccate dalla minaccia delle forze russo-ucraine che attraversano il Seversky Donets e avanzano su Raygorodok e Seversk.

A Severodonetsk, le forze russo-ucraine hanno stabilito il controllo su gran parte della città, è in corso il rastrellamento delle aree precedentemente occupate. Dopo un fallito tentativo di contrattacco con il supporto dell’artiglieria di Lysichansk, diverse centinaia di soldati ucraini si sono asserragliati a difesa sull’area dello stabilimento di Azot.

L’offensiva continua anche in direzione Popasnensky. Le unità delle forze armate russe hanno occupato completamente Kamyshevakha e raggiunto la periferia occidentale di Zolote. Le unità ucraine si sono ritirate dall’edificio nelle foreste circostanti. Sono state confermate le informazioni sull’occupazione dell’area fortificata di Pilipchatino da parte delle unità d’assalto Wagner PMC. A nord di Toshkovka, unità della milizia della DPR stanno combattendo a Ustinovka e Mirnaya Polyana per raggiungere la periferia sud di Lysichansk. Continuano aspri scontri sull’autostrada Bakhmut-Lysichansk: le forze armate ucraine stanno schierando ulteriori rinforzi sulla strada e colpendo con l’artiglieria Nyrkovo, Belogorovka e Berestovoye.

Nei pressi di Svetlodarsk, le forze del DPR sta cercando di vincere sulle unità ucraine dall’area del TPP di Uglegorsk. Ci sono anche battaglie per il villaggio di Dolomitnoye a ovest del bacino. Sotto Avdiivka, le forze armate ucraine hanno lanciato un attacco senza successo e hanno perso diversi veicoli corazzati. Continuano gli scontri sugli accessi meridionali e orientali della città.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here