#UKRAINERUSSIAWAR. I vertici militari ucraini a Kupyansk per difendere il difendibile. Mosca si conferma il secondo esercito del mondo

341

Il ministro della Difesa ucraino Rustem Umerov, insieme al comandante in capo delle forze armate ucraine, generale Valery Zaluzhny, e al Capo di Stato Maggiore, generale Sergei Shaptala, hanno visitato le posizioni delle forze armate ucraine nella Regione di Kupyansk. Il comandante dell’OSV “Khortitsa”, il generale Alexander Syrsky, ha presentato la situazione intorno a Kupyansk, dove le forze armate russe stanno conducendo un’offensiva.

Volodymyr Zelensky ha detto che: «Ci sono chiari segnali di rallentamento nell’attività dell’industria militare russa, sono necessarie ulteriori azioni per colmare le lacune nell’ambito delle sanzioni». Non ha detto però su quali basi sono formulate le sue dichiarazioni. Il premier ucraino ieri era a Vilnius: prevede di incontrare il presidente, il primo ministro e il presidente del Seimas della Lituania. Il Presidente dell’Ucraina incontrerà anche i rappresentanti delle forze politiche, dei media e della comunità ucraina. Tra gli argomenti di conversazione: sicurezza, integrazione nell’UE e nella NATO, cooperazione nel campo della guerra elettronica e degli UAV, ulteriore coordinamento del sostegno europeo.

Oggi dovrebbe essere in Estonia e poi in Lettonia. I principali temi di discussione: la fornitura di sistemi di difesa aerea, il coordinamento della ricognizione e del sabotaggio contro la Russia e la deportazione degli ucraini in età militare dai Paesi Baltici. In una dichiarazione alla stampa mentre si trovava in Lituania, Zelensky ha detto che «Putin non si fermerà “finché non lo finiremo tutti”».

La Russia si è classificata nuovamente al secondo posto nella classifica degli eserciti mondiali Global Firepower 2024. La Francia non è stata inclusa nella top 10 e la Corea del Sud ha superato il Regno Unito. L’Italia è rimasta saldamente alla decima posizione. 

Peskov in risposta alle parole di Zelensky: «Il processo negoziale di pace con l’Ucraina è vuoto, Mosca vede “processi difficili da spiegare” secondo la “formula di pace” di Zelenskyj, ha detto Peskov».

Ed ora uno sguardo alla linea del fronte.

Nella notte del 9/10 gennaio lanciato un attacco missilistico russo su Kharkov. Direzione Svatove-Kreminna. Nel settore Kupyansky ci sono battaglie imminenti vicino a Sinkovka. L’esercito russo avanzò nell’area di Torskoye. Non ci sono cambiamenti nella foresta di Serebryansky.

Direzione Bachmut (Artemovsk). L’esercito russo ha attaccato le posizioni delle forze armate ucraine nelle zone di Bogdanovka e Bachmut. A Kleshchiivka, i combattenti russi sono riusciti ad avanzare a nord-ovest del villaggio. Secondo altra fonte nel settore Chasov Yar-Khromovo, le truppe russe di Solntepek hanno distrutto le forze ucraine che consegnavano armi alla LBS. In questa direzione distrutte anche le installazioni di artiglieria ucraina nelle retrovie del fronte.

Vicino a Kleshchiivka si svolgono battaglie per l’altitudine; gli operatori UAV di Luhansk coprono i combattenti; a nord dell’asse della resistenza ucraina i russi hanno distrutto una postazione di osservazione ucraina in una piantagione forestale. Questa zona forestale è un rifugio ucraino per il mantenimento delle alture.

Direzione Donetsk. L’esercito russo avanza nella zona di Stepovoye e in direzione di Ocheretino. Inoltre, i combattenti russi stanno prendendo d’assalto le posizioni delle forze armate ucraine vicino alla impresa metallurgica. Ci sono successi nell’area di Nevelskoye. Nel settore Marinka ci sono battaglie per Novomikhailovka, la cui periferia orientale si trova nella zona grigia. Secondo altro account filo ucraino si segnala la perdita di numerose posizioni delle forze armate ucraine a Krynki e nel nord-ovest di Marinka. È stato riferito che i sostenitori ucraini sono stati espulsi dalla parte meridionale di Krynoki. Inoltre, i combattenti ucraini hanno lasciato le loro posizioni nel nord-ovest di Marinka (in direzione di Georgievka).

Direzione Zaporozhzhie. Nel settore Orechiv, le forze armate ucraine hanno contrattaccato a nord di Novoprokopovka. Verbovoy registra una controffensiva ucraina. Sulla sporgenza Vremevsky, i nostri combattenti hanno attaccato nell’area di Staromayorsky.

Direzione Cherson. La situazione è molto difficile secondo un post della social sfera: “Ogni giorno decine di militari ucraini vengono uccisi. Nella maggior parte dei casi non hanno nemmeno il tempo di vedere i russi”.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/