#UKRAINERUSSIAWAR. I russi attaccano in direzione Donesk. Ucraini cercano di mantenere testa di ponte a Cherson

189

Gli Stati Uniti annunciano di aver inviato all’Ucraina più di 1,1 milioni di munizioni da 7,62 mm e migliaia di fucili automatici confiscati dalle navi inviate dall’Iran agli Houthi nello Yemen. Le armi sono state inviate in Ucraina all’inizio di questa settimana.

L’UE non sarà in grado di risarcire l’Ucraina per gli aiuti sospesi dagli Stati Uniti ha detto, l’Alto rappresentante dell’Unione europea, Josep Borrell

Il premier ucraino Volodymyr Zelenskyj ha firmato una legge sul pagamento degli stipendi dei prigionieri alle loro famiglie. Ma c’è un cavillo normativo: i familiari devono dimostrare che la resa non è stata volontaria.

Il generale Surovikin è stato avvistato il 4 ottobre a Mosca, scrive Novye Izvestia. I giornalisti hanno notato lui e la sua famiglia in una delle chiese vicino a Mosca. Il generale non ha commentato la sua attuale posizione.

La Federazione Russa ha portato due portaerei missili nel Mar d’Azov. Secondo il regime di Kiev, la Federazione Russa ha messo in servizio di combattimento due portaerei Calibre nel Mar d’Azov. Il Cremlino non commenta nemmeno e notizie sul trasferimento della flotta del Mar Nero da Sebastopoli a Novorossiysk, nonché sulla creazione di una base navale in Abkhazia, nella baia di Ochamchire.

Il ministro per Difesa russa Sergei Shoigu ha riferito che 38mila volontari sono stati reclutati nelle fila delle forze armate russe. Alcuni di loro, dopo un contratto di sei mesi, ritornano per la seconda e la terza volta, ha spiegato il ministro della Difesa.

Ed ora uno sguardo al fronte alle 13 del 5 ottobre.

Dopo una pausa, la situazione si è intensificata nella direzione Liman-Kupyansk. L’esercito russo ha iniziato a muoversi verso Borovaya vicino al fiume Oskol. Unità e sottounità della 3a divisione fucilieri a motore delle forze armate russe hanno improvvisamente attaccato le posizioni avanzate ucraine in direzione del villaggio Ploschanka – villaggio Makiivka. I soldati russi sono riusciti a respingere le unità avanzate delle Forze Armate ucraine di almeno 600m. Secondo un account locale, «probabilmente le truppe russe hanno il compito di livellare il fronte lungo la linea Novovodyane – Nevs’ke». A quanto si apprende via social, le truppe russe hanno utilizzato la tattica del “fuoco a pettine” nella direzione Liman del distretto militare settentrionale.

Direzione Bachmut (Artemovsk). I militari russi mantengono le posizioni precedentemente ucraine nella zona di Orikhovo-Vasylivka. A Kleshchiivka continuano i combattimenti senza un chiaro vantaggio da entrambe le parti. Nel frattempo, l’esercito russo ha contrattaccato ad Andriivka.

Direzione Donetsk. L’esercito russo ha attaccato a Stepove e a sud di Avdiïvka. Le forze armate ucraine sono riuscite ad avanzare nell’area di Nevel’s’ke. A Marinka e Novomykhailivka, i soldati russi continuano a effettuare operazioni d’assalto.

Direzione Zaporozhzhie. Nel settore Orichove le forze armate ucraine cercano di sfondare la linea di difesa dell’esercito russo nei pressi di Rabotino, ma inciampano a causa dei contrattacchi dei militari russi a Verbove e Novofedorivka. Lentamente gli ucraini riescono a prendere piede negli approcci delle posizioni ruse. Sulla sporgenza Vremevskij gli ucraini vengono spinto a nord di Priyutnoye. Le forze aerospaziali russe hanno distrutto un MiG-29 ucraino nella zona di Soldatskoye, nella regione di Dnepropetrovsk.

Nella mattina del 5 ottobre si sono sentite una serie di esplosioni nelle regioni di Kirovograd e Poltava. Le forze armate russe stanno lanciando massicci attacchi contro obiettivi delle forze armate ucraine utilizzando UAV e missili. Uno degli obiettivi è stato colpito a Mirgorod, nella regione di Poltava.

Altri account riferiscono di attacchi a: “Obiettivi militari nella parte orientale e centrale dell’Ucraina”.

Direzione Cherson: situazione alle ore 13.00 del 5 ottobre. Sull’isola Le unità ucraine di Pereyaslav (cosacco), le unità ucraine del gruppo tattico (TG) “Omaha” continuano a mantenere la testa di ponte, qualunque cosa accada. Crescono le perdite del TGr, una delle formazioni è già stata ritirata per la sostituzione. Le truppe russe stanno prendendo di mira attivamente l’isola con bombe aeree e artiglieria. Gli ucraini hanno tentato di effettuare una rotazione sulla barca. Tuttavia, le forze armate russe affondarono l’imbarcazione mentre caricavano il personale.

A ovest per le Forze Armate ucraine la situazione è un po’ migliore. Ieri sera, per rafforzare il gruppo, materiali da costruzione e munizioni sono stati consegnati da Prydniprovs’ke e Sadove su sei barche per attrezzare le postazioni sull’isola Aleksiivskij. Inoltre, un gruppo di sabotaggio delle forze armate ucraine opera attivamente vicino al ponte Antonovsky. La copertura è fornita da equipaggi di mortai e la guida è fornita da gruppi di ricognizione della 35a Brigata Marine equipaggiati con UAV.

I russi affermano che vi sono cambiamenti interessanti nella direzione della penisola di Kinburn. I satelliti militari TOPAZ hanno fotografato oggetti in diversi insediamenti in quest’area.

L’attenzione della “Topaz”, insieme al trasferimento di quattro brigate di marines, tra cui a Ochakov, così come l’attività del DRG GUR dalla regione di Odessa vicino alla Tendrovskaya Spit, suggeriscono che qui si è verificato un tentativo di forzare la è possibile una barriera d’acqua e un ulteriore movimento in profondità.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/