#UKRAINERUSSIAWAR. Esercitazioni militari a Kalinigrad

174

La Russia ha tenuto esercitazioni militari il 9 aprile a Kaliningrad, exclave russa sul Mar Baltico tra la Polonia e la Lituania. L’agenzia di stampa russa Interfax ha dato la notizia citando il Comando della Flotta Baltica, giorni dopo che il vice ministro degli Esteri russo Alexander Grushko ha messo in guardia i paesi europei contro qualsiasi potenziale azione contro Kaliningrad.

«Fino a 1.000 militari (…) e più di 60 unità di equipaggiamento militare sono stati coinvolti nei controlli», ha detto l’agenzia Interfax, citando il servizio stampa del Comando della Flotta Russa del Baltico. Separatamente, 20 caccia Su-27 e bombardieri di prima linea dell’aviazione navale Su-24 hanno condotto un addestramento di combattimento pianificato durante la notte, simulando attacchi contro obiettivi aerei e terrestri a bassa velocità, posti di comando e attrezzature militari a Kaliningrad, ha detto Interfax.

Il 6 aprile, si erano svolte altre esercitazioni militari che hanno visto coinvolti i reparti antiaerei russi di stanza a Kalinigrad. S400 e Pantisir hanno abbattuto tutti i falsi bersagli che puntavano sulle installazioni militari presenti nell’obalst di Kalinigrad.

Nella stessa giornata, il vice ministro degli Esteri russo Alexander Grushko ha avvertito i paesi europei contro qualsiasi azione potenziale contro l’exclave russa di Kaliningrad, dicendo che «sarebbe come giocare con il fuoco». Grushko ha detto poi sempre a Interfax che la Russia, che si era impegnata a rispondere alle espulsioni dei diplomatici, e stava valutando le decisioni dei paesi europei: «Tuttavia la nostra posizione rimane assolutamente la stessa: sosteniamo che i canali diplomatici devono rimanere aperti».

Grushko ha poi aggiunto che i paesi europei che interrompono il lavoro dei diplomatici russi stanno danneggiando i loro stessi interessi e ha messo in guardia contro qualsiasi azione potenziale contro l’exclave russa di Kaliningrad, sulla costa baltica: «Spero davvero che il buon senso in Europa non permetta di iniziare alcun gioco intorno a Kaliningrad (…) Penso che molti capiscano che questo sarebbe giocare con il fuoco», riporta la Tass.

In merito alle relazioni con l’Alleanza atlantica, Grushko ha detto che la Russia non ha «nessun contatto con la NATO (…) Non c’è niente da discutere con la Nato».

Anna Lotti